Ripresa scuola: gli auguri di Anna Cammalleri (Usr)

di Anna CAMALLERI*

Credo che dopo un anno in cui immagini reali e virtuali, e soprattutto parole, hanno riempito il nostro tempo e le nostre vite, è difficile per me trovare le frasi giuste per esprimere un pensiero di augurio ai nostri studenti e a noi. Ci lasciamo alle spalle la storia di un anno scolastico che entrerà nella storia, italiana e mondiale». Comincia così la lettera che la direttrice generale dell’ufficio scolastico regionale della Puglia, Anna Cammalleri, ha indirizzato a studenti e docenti per gli auguri del nuovo anno scolastico 2020/2021. “Ci lasciamo alle spalle – scrive – uno sforzo incredibile e corale, inventandoci un’altra normalità, mai immaginata, inedita, talora surreale. Eppure la scuola c’è stata, sempre, per la Puglia vissuta in più di settecento mila luoghi, tanti quante sono le case dei nostri studenti e docenti, luoghi il cui portone di ingresso è stato uno schermo, e la via, un link di accesso. Abbiamo imparato in corsa che cosa è un meet, abbiamo fatto tutti formazione in classi digitali, i ragazzi hanno fatto lezione, e cantato e danzato sincronizzandosi su piattaforme, abbiamo raccolto anche emozioni nuove, forse anche aprendoci ad una inclusività più profonda e impensata. E poi i gruppi Whatsapp, non so più quanti, per comunicazioni di lavoro, di riflessioni, di gioie e tristezze, riscoprendo una umanità che talora i ruoli necessariamente comprimono, nell’unico obiettivo di farcela, tutti insieme». “Per noi la speranza – conclude – è che la scuola torni ad essere quel luogo di voci, canti, suoni, incontri, esperienze, aperta a tutti, dove ogni cittadino entra (questa volta dal portone reale) nell’età dell’infanzia ed esce adulto e pronto alla vita, accompagnato da quella straordinaria funzione che si chiama insegnamento».

CONSEGNATI TEST SIEROLOGICI PER DOCENTI – Questa mattina le Asl pugliesi hanno consegnato ai medici di medicina generale i circa 86.400 test sierologici riservati ai docenti e al personale scolastico e da oggi pomeriggio ci si potrà prenotare. Lo conferma il segretario regionale del sindacato dei medici di base Fimmg, Donato Monopoli. L’esame è gratuito e verrà effettuato solamente su base volontaria, i docenti e dipendenti degli istituti scolastici pugliesi dovranno contattare il proprio medico di base per la prenotazione. Il test rapido consiste in un piccolo prelievo di sangue, che consentirà poi di stabilire se un soggetto ha prodotto o meno anticorpi e quindi è entrato in contatto con il Coronavirus. In caso di esito positivo, si procede alla esecuzione del tampone naso-faringeo, e in caso di positività confermata, la persona verrà posta in isolamento

*direttrice generale Ufficio Scolastico Regionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: