Monopoli, tentato furto in una concessionaria

Alcuni giorni fa una volante della Polizia di Stato a Monopoli era intervenuta per la segnalazione di un tentato furto in un concessionario auto. Gli agenti erano giunti immediatamente sul posto e rintracciavano nelle vicinanze una autovettura (una volkswagen Golf) con a bordo due cittadini georgiani, ovvero i complici dell’autore del reato.
L’approfondito controllo del veicolo aveva fatto emergere come gli stessi trasportassero della merce alimentare per il valore di oltre 200 euro per la quale non avevano possibilità di fornire giustificativi riferiti all’acquisto, trattandosi di merce rubata nelle ore precedenti in altri comuni.
La prosecuzione degli accertamenti sulle posizioni individuali degli indagati ha consentito di verificare la situazione di clandestinità sul territorio nazionale di uno dei due e per il secondo cittadino straniero sono invece scattate alcune sanzioni al Codice della Strada e il sequestro del veicolo.
L’impossibilità di comprendere e individuare i commercianti danneggiati, trattandosi la merce rinvenuta della “somma” di una serie di piccoli furti in più comuni e in più esercizi, ha indotto gli agenti – piuttosto che conservare i generi alimentari nell’Ufficio Reperti fino a termine del processo – a proporne il dissequestro e la consegna ad un istituto religioso che accoglie minori con problemi di vario genere.
E così la Procura della Repubblica di Bari, accogliendo la proposta della Polizia di Stato, ha disposto il dissequestro e la consegna della merce in favore dell’Istituto Sacro Cuore di Fasano.
Nella mattinata odierna, con la presenza del vice dirigente del Commissariato di Monopoli, Commissario dr. Pietro Palmisano e del Direttore Amministrativo dell’Istituto Don Vincenzo Bugea Nobile, è stato effettuato materialmente il dissequestro e la consegna dei beni alimentari, anche come gesto di vicinanza alla missione che i religiosi dell’Opera Don Guanella svolgono con tanta abnegazione in favore dei minori e della collettività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: