Monopoli, covid 19, Annese “contagi in famiglia in aumento”

E’ di poco fa il messaggio del sindaco di Monopoli Angelo Annese con il punto della situazione covid 19 in città. “Stasera – scrive il Primo Cittadino – vi comunico i dati dettagliati della nostra città. Ci sono 140 casi di cittadini positivi e sono così suddivisi:
73 donne e 67 uomini.
4 sono i bambini da 0 a 10 anni,
6 da 11 a 20 anni,
21 da 21 a 30 anni,
14 da 31 a 40 anni,
27 da 41 a 50 anni,
17 da 51 a 60 anni,
16 da 61 a 70 anni,
19 da 71 a 80 anni,
13 da 81 a 90 anni e
3 superiori a 91 anni.
In percentuale il 52% sono donne e il 48% sono uomini e l’età media dei contagiati è di 51 anni.
I nostri concittadini ricoverati sono 11. In totale ci sono stati, dall’inizio della pandemia ad oggi, 25 decessi di cittadini monopolitani per Covid. In questo weekend ho avuto modo di sentire personalmente tanti cittadini positivi al Covid e posso affermare che è in aumento la percentuale dei contagi che avvengono all’interno dei nuclei familiari perché in famiglia e in casa si abbassa la guardia. Questo diventa fondamentale in prospettiva rispetto ai giorni di festa che ci aspettano. Limitare le cene e i pranzi festivi ai soli conviventi è quanto di più corretto si possa fare.
Dobbiamo stare distanti perché non possiamo permetterci di trasformare dei giorni felici per noi in giorni felici per il virus offrendogli la possibilità di diffondersi”. Purtroppo da quanto si vede in giro e le immagini che i mass media ci offrono, non si può prendere atto del fatto che questa seconda ondata della pandemia è stata seriamente sottovalutata da gran parte dei cittadini e, purtroppo, questo non potrà che avere le conseguenze che gli scienziati hanno ampiamente annunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: