Polignano, Ruggiero (FI) “Vitto segua l’esempio di Conversano”

Le Amministrazioni comunali hanno trovato il prezioso sostegno dei Caf e dei patronati nelle operazioni per gli inoltri delle domande dei cittadini per gli aiuti economici contro il Covid. Infatti, alcune amministrazioni si sono avvalse della collaborazione dei Caf e dei patronati coinvolgendoli attivamente nei processi decisionali e di scrittura dei bandi. Oltre che a riconoscere un ricompenso simbolico per l’enorme lavoro da essi svolto. E’ questo il caso dell’Amministrazione di Conversano, che con i Caf e i patronati ha voluto aprire una vera e propria convenzione, con l’intento di rafforzare questa collaborazione. Il servizio fornito dai Caf è stato quindi rafforzato e reso più efficiente, se non fosse altro che questi operatori sono stati coinvolti fin dall’inizio nel progetto, ricevendo di conseguenza dall’amministrazioni informazioni precise e dettagliate su come presentare le domande dei cittadini. I Caf e i patronati che hanno aderito alla convenzione si sono resi disponibili di sostenere le famiglie in difficoltà in relazione alle misure restrittive messe in campo per contrastare la diffusione dell’epidemia da COVID-19, mettendo in campo tutte le proprie professionalità e competenze.
“Quello di Conversano è un esempio di come dovrebbe comportarsi un’Amministrazione attenta ai bisogni dei cittadini – spiega la consigliere comunale Mariagabriella Ruggiero di Forza Italia – in questo modo, strutturando un’apposita convenzione, l’Amministrazione si è preoccupata sia di coinvolgere i patronati e i Caf nel progetto degli aiuti di sostegno alle famiglie, sia di informare e formare gli stessi patronati e Caf su tutto quello che è stato previsto dal bando. In questo modo, è stato fornito ai cittadini un elenco di operatori convenzionati e i cittadini si sono sentiti liberi di rivolgersi ai caf e patronati. Da noi invece la situazione è ben diversa, perché l’Amministrazione Vitto non si è preoccupata di coinvolgere e informare caf e patronati. Nell’ultimo avviso è stato anche aggiunto un nuovo requisito da un giorno all’altro, ma i patronati e i caf non sono neanche stati informati del cambio introdotto nell’avviso. Al di là del discorso economico del rimborso, i nostri patronati e caf si ritrovano puntualmente ingolfati dalle tante richieste dei cittadini, pur non essendo stati coinvolti dall’Amministrazione Vitto. – conclude la consigliera Mariagabriella Ruggiero – Ci auguriamo che Vitto possa seguire quanto accaduto a Conversano, per il bene di tutti i cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: