Mola di Bari, evade dai domiciliari e commette due rapine

Domenica sera i Carabinieri della Tenenza di Mola di Bari hanno arrestato in flagranza di reato per tentata rapina e evasione, nonché denunciato a piede libero per un’altra rapina consumata lo stesso giorno, R.A., 29 enne del luogo, censurato per reati vari, sottoposto agli arresti domiciliari. Le indagini sono scattate nel corso della mattinata quando l’uomo, con volto travisato con una mascherina, aveva fatto irruzione in una tabaccheria del centro e, con la minaccia di un coltello da cucina, si era fatto consegnare dal titolare la somma di euro 1.000,00, provento dell’incasso della mattinata, dileguandosi subito dopo fra lo sgomento delle numerose persone che, approfittando della giornata di sole, si trovavano in centro città e avevano assistito alla scena. Le indagini consentivano agli investigatori di individuare il responsabile, già conosciuto alle forze dell’ordine per via di altri precedenti. A confermare i primi sospetti inoltre vi era la circostanza che i militari, portatesi prontamente presso la sua abitazione, constatavano che era evaso dai domiciliari, rendendosi, di fatto, irreperibile. Le ricerche proseguivano mediante l’invio di pattuglie di rinforzo dai Comandi limitrofi finchè, in tarda serata, i Carabinieri riuscivano ad intercettarlo in una via del centro abitato, dove aveva appena tentato di rapinare una donna di 91 anni, entrando nella sua abitazione e fingendo di detenere un’arma nei pantaloni. I militari, allertati dalle grida di aiuto dell’anziana, riuscivano a bloccarlo proprio mentre tentava di allontanarsi dalla casa della vittima, al termine di un breve inseguimento. L’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Bari .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: