Monopoli, Spazio Civico, “sostegno economico e riaperture controllate”

“La composta manifestazione di questa mattina in piazza è il punto di arrivo di un estenuante percorso fatto di chiusure e restrizioni che hanno ipotecato il futuro di tante imprese del nostro territorio. Commercianti, ristoratori, ambulanti e artigiani dopo anni di sacrifici rischiano di rimanere schiacciati dagli effetti devastanti della pandemia e delle scelte politiche sulla gestione delle attività economiche”. A dichiararlo i consiglieri comunali di Spazio Civico Silvia Contento, Francesco Tamborrino e Carlo Maione.
“Abbiamo scelto di essere tra gli operatori stamane per ascoltare dalla loro viva voce i temi che intendono porre all’attenzione delle istituzioni e per dare un segnale di vicinanza, consci che, tuttavia, è tempo di risposte concrete. Una prima risposta – proseguono i consiglieri – deve arrivare sul piano dei ristori e degli ammortizzatori sociali per i dipendenti del settore che da mesi attendono senza risposte, anche a causa di tatticismi politici nazionali che hanno procrastinato gli interventi”
“Un secondo tema è quello delle prospettive: nel rispetto di regole comuni ed uguali per tutti, va data la possibilità agli operatori di riaprire le attività mettendo in chiaro modalità e percorsi di gestione dei flussi di clientela. La guerra scatenata in questi mesi tra operatori “essenziali” ed operatori che non lo sono – continuano – è un elemento divisivo che spacca il fronte degli operatori proprio in un momento nel quale è vitale una visione strategica d’insieme ed un rinnovato senso di comunità, anche sul piano economico”.
“Saremo al fianco di chi rivendica il diritto a lavorare, di chi si impegna a farlo nel rispetto delle esigenze di salute pubblica e di sicurezza nel rispetto delle elementari norme anti contagio; siamo pronti ad avviare ogni utile iniziativa – concludono i tre consiglieri – volta a ridare prospettiva non solo alle aziende ma all’intero tessuto economico del nostro territorio che non può più permettersi di rimenere ingessato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: