La qualità dell’ambiente in cui viviamo deve essere una priorità per tutti

La qualità dell’ambiente in cui viviamo deve essere una priorità per tutti, o almeno dovrebbe.

Purtroppo a Monopoli la maggioranza non la pensa così. lnfatti nonostante le continue segnalazioni di pesanti molestie olfattive, che si ripetono quotidianamente, nessun provvedimento o iniziativa sembra essere in atto per capirne cause ed eventuale nocività“.

E’ quanto si legge in una nota stampa congiunta, inviata dalla consigliera Sonia Giulia Cazzorla che prosegue:

Ulteriori approfondimenti vanno fatti sulla salute di falde sotterranee e suoi, soprattutto alla luce dei
numerosi sequestri ad opera del Nopa, per presunti sversamenti di sostanze nel sottosuolo.
ln problema è che, affinché si possa attuare un monitoraggio a cura dell’Ente, è necessario stanziare risorse e per questo motivo a dicembre prima ed ad aprile poi, questa Opposizione, unitamente al Gruppo Misto, ha chiesto una variazione al bilancio, ma l’emendamento in entrambi i casi è stato bocciato da tutta la maggioranza all’unanimità. Nel consiglio del 22 aprile, quasi un mese fa, il Sindaco Angelo Annese a proposito del progetto di monitoraggio delle falde e dei suoli, ha detto che “ci stiamo lavorando con questo maggioranza e con gli uffici”, mentre il Presidente della Commissione Ambiente, consigliere Francesco Alba, si è reso disponibile a convocare “anche subito” la commissione competente per un confronto sul tema. Cogliendo al balzo questa disponibilità del Presidente di commissione Alba, la Consigliera Vice Presidente Giulia Cazzorla ed ì due Consiglieri componenti Angelo Papio e Francesco Tamborrino, supportati da tutti i Consiglieri Comunali di opposizione e del Gruppo Misto, hanno protocollato questa mattina la richiesta di convocazione della V^ Commissione consiliare permanente, in seduta Pubblica ex art. 32 1″ comma Reg. Cons. Com. anche se in video-conferenza, allargata ai delegati del Comitato “Respiriamo a Monopoli”, per un confronto sulle azioni da intraprendersi in ordine al monitoraggio della qualità dell’aria e del monitoraggio dei terreni e delle falde, nonché per conoscere i termini dell’approfondimento di quest’ultimo tipo di monitoraggio che il Sindaco, unitamente alla maggioranza, starebbe effettuando con gli uffici preposti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: