Pubblicato il “Dizionario della parlata di Conversano”

Finalmente l’operazione di recupero del prezioso patrimonio linguistico conversanese, può dirsi concluso. Con la pubblicazione del ‘Dizionario della parlata di Conversano  Italiano-Conversanese’, infatti, il prof. Pasquale Locaputo ha completato le sue decennali ricerche sul dialetto conversanese.

Con la pubblicazione del ‘Dizionario’ (2021), infatti, affronta il problema dell’approccio delle nuove generazioni al sistema linguistico dialettale conversanese. Già nella seconda metà del Novecento – ci segnala il prof. Locaputo – i giovani, anche quelli dei ceti sociali più modesti, tendevano a usare l’italiano come lingua madre. Quindi condannando all’oblio il patrimonio linguistico e la stessa identità culturale di intere generazioni.

Di qui il tentativo – precisa ulteriormente il professore – di offrire alle future generazioni uno strumento per recuperare la memoria del passato. E, per ciò, la traduzione dei termini della lingua italiana nel dialetto conversanese.

Poiché le future generazioni conosceranno solo l’italiano, grazie al ‘Dizionario italiano – conversanese’, i giovani potranno ricostruire non solo l’universo linguistico dei nostri padri, ma anche il mondo di affetti, costumi e tradizioni di un tempo che non deve sparire del tutto. E con quell’universo poi debba pure sparire anche gran parte dell’identità stessa della comunità conversanese.

Ai lemmi del ‘Dizionario’ vien, infatti, fatta seguire una preziosa raccolta di notizie. Riguardano le usanze, i costumi civici e religiosi. E quindi poi anche le stesse più radicate tradizioni più prettamente conversanesi. In questa sezione è, infatti, dedicato un ampio spazio ai riti del funerale di un tempo. Alle varie fasi del fidanzamento degli aspiranti sposi. E quindi poi pure alle tipologie delle abitazioni dell’antico centro storico di Conversano. Insomma si ha modo di cogliere tutto un universo culturale che s’immaginava perduto per sempre. E che grazie al ‘Dizionario’ ritorna quasi a vivere di nuova vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: