Polignano, rifiuti, Torres “cosa sta facendo l’amministrazione Vitto?”

Sono sempre più frequenti le voci non ufficiali che vorrebbero la TeknoService in servizio fino al 16 luglio. Dal giorno successivo dovrebbe subentrare la nuova ditta, nella forma dell’Ati, ovvero l’Associazione Temporanea d’Impresa, che si è aggiudicata la gara indetta dal distretto dell’Aro Bari8, formato dai comuni di Polignano, Monopoli, Conversano e Mola di Bari. 

“Non ci sono ancora notizie ufficiali, nonostante manchino pochi giorni – spiega il segretario Onofrio Torres del movimento politico Noi al Centro – ma pare essere quasi sicuro perché la nuova ditta sta cercando un deposito per i mezzi. Il passaggio dell’incarico potrebbe accadere in un periodo molto delicato come quello estivo, dove la città diventa molto frequentata per l’afflusso dei turisti. Intanto i maggiori disagi pesano sui cittadini. In questi ultimi giorni abbiamo ricevuto delle segnalazioni a proposito dei tempi lunghissimi per il ritiro degli ingombranti, i cui appuntamenti vengono assegnati con attese di due mesi. Ci sono polignanesi che si sono rivolti anche alla discarica di Monopoli, senza però poter liberarsi dei propri rifiuti ingombranti. Tutto questo mette in evidenzia quanto l’Amministrazione non sappia gestire questo passaggio delicato, chiudendosi come sempre a riccio nel silenzio più assoluto, senza avere la volontà di comunicare e informare la cittadinanza sul futuro del servizio. Tutto quello che si sa circola come voci di corridoio, creando confusione. L’Amministrazione Vitto dovrebbe informare i cittadini sui cambiamenti che ci saranno a breve, così come hanno fatto altre Amministrazioni coinvolte nell’Aro Bari8, come quella guidata dal sindaco Annese”. 

Intanto a Monopoli, si lavora già alla realizzazione delle isole ecologiche. “Se Vitto continua a restare in silenzio e immobile, l’Amministrazione di Monopoli del sindaco Angelo Annese si è messa già a lavoro – spiega ancora Onofrio Torres – e ai suoi cittadini ha illustrato le modalità del passaggio: ci sarà un primo periodo di start up di tre mesi, dove il servizio sarà gestito dalla nuova Ati con le stesse modalità del passato. Successivamente, dal quarto mese si cambierà la modalità di raccolta, con il ritiro dell’organico quattro volte a settimana e il ritiro dell’indifferenziato, plastica, carta e vetro una volta a settimana. Sarà ridotto il numero delle pattumelle e ci saranno rifiuti che saranno conferiti con i sacchetti. Inoltre, a Monopoli stanno già realizzando delle isole ecologiche, alcune delle quali saranno anche mobili, e si sposteranno in base alle diverse esigenze del territorio. Addirittura, a Monopoli, sarà anche realizzata un’isola ecologica per il conferimento esclusivo degli apparecchi elettronici. Cosa sta facendo invece l’Amministrazione Vitto? – si chiede Onofrio Torres – Ci auguriamo che Vitto cambi strategia comunicativa”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: