Monopoli, era doveroso un omaggio a Paolo Borsellino

Riceviamo e pubblichiamo quanto ci scrive la nostra lettrice Iolanda Galiano e nel contempo non possiamo non rilevare che, oltre alla cerimonia per la bandiera blu, forse le istituzioni cittadine dovrebbero ricordarsi di commemorare anche uomini di alto spesso morale e simboli della legalità, morti per la nostra nazione come Paolo Borsellino del quale oggi ricorreva l’anniversario della sua scomparsa unitamente agli uomini della sua scorta.
Il presidente dell’Associazione “Quadrosfera “Pietro Brescia come ogni anno ha organizzato in memoria di Paolo Borsellino e della sua scorta , un’incontro nell’ex piazza Roma a loro dedicata. Quest’anno oltre alla Polizia di Stato e alla Capitaneria di Porto, c’era anche la Guardia di Finanza ed erano state invitate anche le altre forze dell’ordine non presenti. Con la sua costanza Pietro Brescia è riuscito ha coinvolgere sempre più persone comprese le Forze dell’Ordine per ricordare queste straordinarie persone , che hanno dato la vita per noi per la legalità e la giustizia . Oltre a due Agenti c’era anche il Vice Dirigente della Polizia di Stato Pietro Palmisano se pur in ferie, che è stato intervistato e ha detto in poche parole come secondo lui va combattuta la mafia, per dare anche un senso alla morte dei loro colleghi, facendo un’accenno a Emanuela Loi, Agente della Polizia di scorta a Paolo Borsellino, morta nella strage di via D’Amelio. Purtroppo Pietro Brescia per l’ennesima volta sottolinea amareggiato, l’assenza delle istituzioni, soprattutto del nostro Sindaco Angelo Annese , non ha mai partecipato in quattro anni , in Piazzetta Falcone e Borsellino e scorta alla Commemorazione. Probabilmente non ritengono opportuno partecipare, a questa memoria.
Firmato Iolanda Galiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: