La Gazzetta si ferma, Ledi ed Ecologica in corsa per la proprietà

Dopo 134 anni, la Gazzetta del Mezzogiorno ferma le sue pubblicazioni. A darne la notizia, oggi, sulla prima pagina del quotidiano, è il direttore Michele Partipilo. “Oggi scade il contratto di affitto con cui la curatela fallimentare il 12 dicembre scorso aveva alla Ledi srl la gestione temporanea del giornale. Da quel giorno sono mesi di lavoro intensi per rilanciare la testata e tenere i conti in equilibrio. Ma l’intreccio perverso di una legge fallimentare, i ritardi e non solo di chi doveva curare il fallimento e lo scaricabarile delle responsabilità, hanno trascinato la situazione al momento limite, quando cioè non restano che poche ore per un salvataggio in extremis o per una più che probabile morte annunciata”. La possibilità di una proroga della gestione da parte della Ledi srl è venuta meno in queste ore. In ballo – scrive ancora il direttore – c’è l’assegnazione finale del giornale a una delle due società in corsa, la Ledi srl e la Ecologica spa che ha presentato una analoga proposta di concordato. Ma ai 200 dipendenti del giornale non interessa quale sarà l’esito della procedura fallimentare, che come ogni cosa italiana avrà tempi indefiniti, ma che la Gazzetta resti nelle edicole come accaduto per 134 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: