Monopoli, morte maestra Rosa, gli inquirenti esaminano ingranaggio del cancello

MONOPOLI La perizia disposta dalla Procura della Repubblica di Bari ha permesso agli inquirenti di accertare che il cancello che ha ucciso la maestra Rosa Ciraci sarebbe stato interessato da recenti lavori di manutenzione all’ingranaggio. Non è escluso, quindi, che la manomissione di questo sistema meccanico che consente lo scivolamento del cancello sui binari possa aver causato il mortale incidente. I periti stanno verificando, in queste ore, se il sistema presentava delle anomalie e avrebbe necessitato di un intervento di manutenzione più adeguato. La Procura, dopo aver acquisito le relazioni dei periti, si è riservata con il p.m. Grazia Errede di valutare eventuali posizioni dei responsabili. L’accusa, a carico di ignoti, è di omicidio colposo. L’incidente è accaduto ieri, nel tardo pomeriggio, quando la 57enne Rosa Ciraci, insegnante a Monopoli, è morta dopo essere rimasta schiacciata dal cancello di casa mentre lo attraversava a piedi. Il tragico incidente è avvenuto in contrada Bellocchio, nelle campagne di Monopoli. A quanto si apprende la donna stava rientrando in casa quando il cancello, uscendo dai binari sui quali scorreva, le è caduto addosso colpendola violentemente su varie parti del corpo e soprattutto sulla testa. Quando è arrivato il 118 era già deceduta. Il marito era in casa e non si è accorto di nulla. A dare l’allarme è stato un postino. La salma è stata trasportata alla Medicina Legale del Policlinico per l’esame esterno cadaverico e, fa sapere la Procura, non sarà disposta l’autopsia perché la causa della morte è già chiara. E’ stata invece eseguita una consulenza tecnica sul cancello e stamattina c’è stato un primo sopralluogo tecnico. Dai primi accertamenti emerge, infatti, che nella villa e in particolare al cancello, sarebbero stati eseguiti di recente lavori di manutenzione. Le verifiche si concentreranno su come sono stati eseguiti e sui pezzi utilizzati per gli ingranaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: