Pallamano, Federica Ingrassia emigra a Dossobuono

La scuola pallamanistica di Conversano continua a produrre atleti di valore molto apprezzati in Italia e all’estero. Alla lunga lista di “migranti” della pallamano si è aggiunta, oggi, la talentuosa Federica Ingrassia, 18 anni, terzino sinistro dotata di grande rapidità. La giovanissima atleta giocherà quest’anno in A2 a Dossobuono, storico club (ha vinto 1 scudetto nella stagione 2000-2001) in provincia di Verona, dove ritrova Elena Barani. L’allenatrice pisana ed ex giocatrice del Conversano ora nello staff tecnico federale è l’allenatrice che ha scoperto il talento di Federica e di tante altre ragazze di Conversano. «Elena è stata una figura fondamentale nella mia crescita – sottolinea la giovane atleta al sito Verona Network -. È stata la mia prima allenatrice e la persona che non ha mai smesso di credere in me. Mi ha sempre dato consigli, infuso coraggio e mi ha sempre trasmesso la sua grinta. Sono contenta di poterla ritrovare, in un ambiente nuovo. Il trasferimento in Veneto rappresenta per me un grande cambiamento. Sono consapevole che cambiare vuol dire anche crescere. A Conversano lascio squadra, famiglia, amici e tutte le persone che hanno contribuito alla mia crescita; saranno sempre nel mio cuore e per questo li ringrazio. A Dossobuono mi aspetto di trovare una realtà del tutto nuova e non vedo l’ora di mettermi alla prova. Sono curiosa di tutte le novità che mi aspettano: una nuova squadra, un nuovo campionato e un nuovo percorso di studi. Insomma, non vedo l’ora di iniziare». Conseguita la maturità liceale quest’anno, la ragazza si iscriverà all’università e abbinerà lo sport allo studio. In Veneto Federica ritrova coach Barani che nel 2019 convocò Ingrassia in nazionale per disputare gli EHF Championship Under 17 di Lignano Sabbiadoro.
Con Federica Ingrassia sale a 5 il numero dei conversanesi “migranti” della pallamano: Ivan Scisci (Cassano Magnago in A1), Laura Rotondo (Rotweiss Thun, Prima lega Svizzera), Giada Babbo (Bressanone in A1), Carlo Sperti (Fasano in A1) e, appunto, Federica Ingrassia (Olimpica Dossobuono, in A2). A questi si aggiungono i diversi atleti impegnati nelle altre formazioni pugliesi nelle serie inferiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: