“Io bocciato per la Dad”, il Tar gli dà torto

“Impreparato”. I giudici del Tar Puglia hanno accolto le tesi della difesa degli insegnanti di una prima Liceo Scientifico della provincia di Bari che avevano bocciato uno studente. I genitori del ragazzo hanno attribuito la responsabilità alla didattica a distanza e ai disagi che la dad avrebbe procurato allo studente, fino alla bocciatura agli scrutinii di giugno, quindi hanno presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale della Puglia che ha confermato la bocciatura. I genitori non escludono adesso il ricorso in appello al Consiglio di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: