Conversano, guarire dall’epatite, progetto Asl

Prevenzione, diagnosi precoce e farmaci innovativi per curare l’epatite C, non più solo in ospedale, ma nell’ambulatorio più vicino con specialisti dedicati. Il distretto socio sanitario di Conversano della Asl di Bari è capofila di un nuovo progetto di medicina territoriale per trattare le patologie del fegato, in particolare l’epatite C, sfruttando la forza di un test predittivo che, attraverso un semplice test capillare al dito, permette di individuare gli anticorpi anti-Hcv, e di intercettare quindi la malattia. Il progetto sarà presentato questa mattina (venerdì 10 settembre) nella sala convegni PTA “F. Jaia” del distretto di Conversano. Parteciperanno tra gli altri il direttore generale dell’Asl di Bari, Antonio Sanguedolce e la direttrice sanitaria Silvana Fornelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: