Torna “Turisti per Bari”

Domani, venerdì 19, e sabato 20 novembre, torna “Turisti per Bari”, l’iniziativa realizzata dal Comune di Bari nell’ambito del progetto S.LI.DES. Interreg Italy – Croatia e dedicata alla scoperta e alla valorizzazione del centro storico di Bari e del quartiere Murattiano attraverso una serie di attività, eventi e spettacoli legati ai temi salienti della storia del territorio.
Esperienze interattive che si rivolgono a residenti e a cittadini temporanei, ideate da Velo Service attraverso un racconto fatto di degustazioni itineranti di eccellenze enogastronomiche, cacce al tesoro tra i vicoli della città vecchia, performance di giocoleria, musica dal vivo, aperture straordinarie di botteghe artigiane, visite guidate, esposizioni di ceramiche e attività laboratoriali pratiche con i maestri artigiani e pastai per raccontare in maniera suggestiva la storia antichissima di Bari.
I percorsi sono alla portata di tutti, adulti e bambini, baresi e turisti: un’idea di vacanza sostenibile per educare il pubblico a formule di viaggio alternative e responsabili.
La realizzazione di questo progetto è stata possibile anche grazie al coinvolgimento di una fitta rete di operatori locali che realizzano ancora oggi i loro prodotti nel rispetto delle tradizioni più antiche e fanno, di questo modus operandi, il cuore della propria attività e rappresentano un orgoglio per tutta la comunità locale.
Di seguito, nel dettaglio il programma delle due giornate:
Venerdì 19 novembre
• ore 17.00 Laboratorio per bambini – manifesto urbano “A misura di bambino”, a cura di ass. Mamamma, via Sparano, San Ferdinando.
• dalle ore 18.00 esposizioni di artigianato locale: design, ceramica, souvenir, oreficeria.
• dalle ore 18.00 Cavalieri di San Nicola per le vie del centro cittadino.
• dalle ore 19.00 degustazioni libere.
• dalle ore 19.00 dimostrazioni: Bottega Nikolaus, Corte Alberolungo.
• ore 19.00 visita guidata start: via Sparano (Palazzo Mincuzzi).
• ore 19.00 laboratorio di ceramica Malta di Geris, via Fragigena, 11.
• ore 19.30 laboratorio di ceramica Malta di Geris, via Fragigena, 11.
• ore 19.30 laboratorio di pasta Signora Carmela, largo Albicocca.
• ore 20.00 laboratorio di pasta Signora Carmela, largo Albicocca.
• ore 20.00 spettacoli di arte di strada, a cura di “Un clown per amico – Circobotero” a.p.s.,
• “Live Gravity”, Michele Diana spettacolo di giocoleria, equilibrismo e clownerie (angolo corso Vittorio Emanuele)
• ore  21.00 visita guidata start: via Sparano (Palazzo Mincuzzi).
Sabato 20 novembre 
• dalle ore 18.00 esposizioni di artigianato locale: design, ceramica, souvenir, oreficeria.
• ore18.30 dimostrazioni Puglia Ceramiche, strada Boccapianola.
• ore 19.00 laboratorio di cestini in vimini “Bottega del tempo perso”, Museo Civico di Bari, Strada Sagges,13.
• dalle  ore 19.00 degustazioni libere.
• ore 19.00 visita guidata start: via Sparano (Palazzo Mincuzzi).
• ore 19.30 laboratorio di pasta signora Nunzia, strada Arco Basso.
• ore 20.00 laboratorio di pasta Signora Nunzia, strada Arco Basso.
• ore 20.00 musica live: “Radio Libre Quartet”, Graziana “Jana” Campanella voce, basso, effettistica e kazoo; Gianni “Janela”, Quadrelli chitarre e effetti; Piero Scotto, afrolatin drum machine e piatti; Diego Catalano percussioni cubane, cajon          e effetti (via Sparano, angolo corso Vittorio Emanuele).
• ore 20.30 caccia al tesoro start a cura di ass. Tou.Play (via Sparano, angolo corso Vittorio Emanuele).
• ore 21.00 visita guidata start via Sparano (Palazzo Mincuzzi).
L’iniziativa è realizzata dal Comune di Bari nell’ambito del progetto S.LI.DES “Smart strategies for sustainable tourism in LIvely cultural DEStinations” finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea INTERREG V-A Italia-Croazia 2014/2020.
Le visite guidate 
Le visite guidate creeranno il filo conduttore dell’intera esperienza. Il racconto verrà gestito con il supporto di performance teatrali per rendere tutto unico e irripetibile: un racconto di aneddoti e leggende, un percorso suggestivo e partecipato.
Laboratori artigianali
• Orecchiette making
Una vera immersione nella gastronomia barese per scoprire i segreti delle sue specialità. Le pastaie sono baresi DOC che insegneranno ai partecipanti a preparare l’impasto e la forma delle famose orecchiette.
• Malta di Geris
È la materia prima con cui si realizzano i manufatti che nasce dall’unione di soli elementi minerali e vegetali per dare origine ad una pietra leggera e modellabile, unica per varietà di cromatismi. È impiegata nell’arte, nel design e nell’arredo. Gli oggetti realizzati sono il frutto di una lavorazione artigianale secondo linee e modelli appositamente progettati.
• I cestini di vimini
Un laboratorio artigianale dedicato all’arte dei cestai, un’occasione importante per promuovere la sostenibilità e la valorizzazione degli antichi mestieri.
• Mamamma: che città! Manifesto urbano “a misura di bambino”
Com’è la città vissuta dai bambini? Un’azione urbana che risponda a questa importante domanda. Adulti e bambini esploreranno le vie del centro di Bari e, al termine della passeggiata, ogni bambino realizzerà il proprio “Manifesto Urbano”. Un’azione che narra la città vista e vissuta dai piccoli abitanti, futuri promotori di bellezza.
I percorsi degustazione
Alla riscoperta di sapori e tradizioni per partecipare attivamente agli usi e costumi del territorio e coinvolgere tutti in un’esperienza autentica e genuina.
L’animazione territoriale 
Musicisti, giocolieri e figuranti allieteranno il passaggio dei visitatori. Per l’occasione, alcune bici-risciò saranno messe a disposizione con l’obiettivo di facilitare il collegamento dai vari punti di interesse e rendere così l’evento più accessibile.
Giocoleria
Spettacoli di arte di strada a cura di “A.p.s. – Un clown per amico- Circobotero”
• “Live gravity” di e con Michele Diana
Un esilarante e delicato spettacolo di giocoleria, acrobatica, equilibrismo e clownerie, un clown alla ricerca di equilibrio, non solo fisico ma anche psichico e forse emotivo. Il pubblico avrà il compito di guidare Mike tra momenti di gioia e disperazione, successo e fallimento, voli cadute ma soprattutto sospensioni.
Musica
• “Radio Libre” è una personale, trasversale, fresca e libera selezione (quasi radiofonica, appunto) di tracce di musica “etnopop” dal mondo, eseguita in arrangiamenti inediti e contaminati con sonorità afro-latine, raggae e funky, dai 4 musicisti dell’Italia del Sud, di diversissima ed eterogenea estrazione musicale.
L’artigianato locale
Antichissima è la tradizione dell’artigianato tipico barese che viene espressa attraverso l’impiego di antiche tecniche di lavorazione dalle quali nascono dei veri e propri capolavori artigianali. Molte sono le botteghe, gli spazi espositivi e i negozi nati nel centro storico e nel borgo Murattiano dedicati all’artigianato e al design.
La caccia al tesoro
“La Sfida del Turco”: una reliquia è nascosta tra gli incroci e le storie del borgo. Due società segrete si battono per il suo recupero. “La Sfida del Turco” è una gamification turistica che rinnova le tradizionali dinamiche della caccia al tesoro con una veste grafica virtuale, capace di immergere i partecipanti in un’indagine tra gli incroci e le storie del territorio. La metodologia utilizzata è quella del gioco di ruolo culturale come strumento di condivisione di esperienze e sana competizione
Modalità di iscrizione 
Nel rispetto delle attuali normative e protocolli anti covid-19, i partecipanti saranno contingentati per ogni attività organizzata, come visite guidate, cacce al tesoro e laboratori. La partecipazione sarà libera fino a esaurimento posti.
 “Turisti per Bari” vede il coinvolgimento di: associazione Tou Play (caccia al tesoro), associazione Mamamma (laboratori per bambini), I cavalieri di San Nicola (figuranti storici), a.p.s. Un Clown per amico – Circobotero (spettacoli giocoleria), The good ole boys, r’n’r band, Radio e Vito Cascella (momenti musicali).
Per ulteriori informazioni
– pagina Facebook di Velo Service
-info point turistico di Piazza Ferrarese 24, tel. 080.524.22.44

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: