Covid, Puglia, aumentano le positività

Il report della settimana 6-12 dicembre evidenzia un aumento delle nuove positività. Il tasso settimanale sale in tutta l’Area Metropolitana di Bari a 49,2 per 100mila abitanti, il 24 per cento in più rispetto al dato precedente. Permane un numero significativo di Comuni, pari a 20, nella fascia di casi compresa tra zero e cinque. L’attività di tracciamento e contenimento del virus Sars Cov 2 si sta facendo particolarmente intensa.

La campagna vaccinale anti-Covid, con l’avvio della somministrazione anche tra i più piccoli (bambine e bambini dai 5 agli 11 anni), amplia ulteriormente il suo raggio d’azione e il volume d’attività. Negli ultimi sette giorni sono stati inoculati 91.329 vaccini, in gran parte richiami ma con una importante quota di prime dosi, circa 3.200.  In tutti i centri vaccinali del territorio sinora sono state somministrate 295.075 dosi “booster”, sul totale di 2milioni e 312.276 dosi.

Le coperture vaccinali sono ancora in crescita tra gli over 12 sia per la prima dose (92%) sia per il ciclo completo (91%) nell’intera Area Metropolitana di Bari. In salita di un punto percentuale la copertura completa tra i giovanissimi 12-19enni (86%), 20-29 e 30-39enni (83%), nonché nelle fasce 40-49 (88%) e 50-59 anni (94%)

Rispetto ai richiami, in particolare, è già coperto il 52,3% degli over 18 vaccinabili (con ciclo completato da almeno cinque mesi) e il 75% tra gli over 80. Percentuali che aumentano nella città di Bari, dove il 57,9% degli over 18 ha ricevuto la dose “booster” – quasi nove punti in più in una settimana –  mentre tra gli ultraottantenni la copertura sale sino al 77,8%.

Nella situazione attuale è più che mai necessario intensificare gli sforzi per aumentare la vaccinazione completa nelle persone non ancora vaccinate o solo parzialmente vaccinate, sensibilizzare i genitori dei piccoli tra 5 e 11 anni affinché scelgano con fiducia di proteggere i propri figli, nonché per somministrare dosi di richiamo a tutti gli aventi diritto.

Rimane prioritario, infine, continuare ad utilizzare in modo appropriato le mascherine, mantenere misure di igiene delle mani e garantire un’adeguata ventilazione negli spazi chiusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: