Fidas Puglia, puntare sui giovani: la strada per il 2022

Il presidente della Fidas Pugliese Donatori di Sangue – Odv, Corrado Camporeale, in una lettera inviata alle istituzioni, ai centri trasfusionali, ai rappresentanti delle sezioni territoriali e alle autorità scolastiche: “Stiamo vivendo un periodo di transizione che non ci deve spaventare, ma deve portarci ad una nuova mobilitazione fatta di prudenza e impegno”

“Viviamo un periodo di transizione che, però, deve portarci non ad una fase di stasi, ma ad una nuova mobilitazione nel solco della prudenza e dell’impegno costante”: così il presidente di Fidas Pugliese Donatori di Sangue – OdvCorrado Camporeale, in una lettera aperta inviata alle istituzioni, ai centri trasfusionali, ai rappresentanti delle sezioni territoriali e alle autorità scolastiche in occasione delle festività natalizie 2021.

“Il crescente fabbisogno di sangue, il contributo al servizio sanitario nazionale, l’attenzione per il dono inteso come gesto volontario – ha continuato il presidente Camporeale – sono tematiche a cui prestiamo sempre massima attenzione. L’emergenza legata alla diffusione del contagio da Covid, in questo contesto, ci ha portato ad adottare nuove misure e ci ha portato ad attivare nuovi canali di promozione. Lo abbiamo fatto con la consapevolezza che da, una parte, il nostro contributo di donatori non può rallentare e, dall’altra, l’attenzione alle misure di prevenzione non può essere meno importante”.

 La lettera aperta è stata occasione per tracciare un primo bilancio dell’attività 2021 (“Durante questi mesi abbiamo imparato che l’essenziale conta più di ogni altra cosa, che la vicinanza al prossimo in difficoltà è più importante di tutto, che il dono migliore è quello che non possiamo spedire, quello della solidarietà” ha scritto Camporeale rimarcando la crescente attenzione agli aspetti della donazione e della solidarietà) e per dettare le linee guida per il 2022.

“I risultati raggiunti in questo anno – ha scritto il presidente di Fidas Fpds – ci danno la misura di quanto insieme, istituzioni, rappresentanti delle strutture sanitarie, dirigenti delle sezioni locali e volontari delle associazioni territoriali, abbiano saputo interpretare il momento, individuare nuove forme di sensibilizzazione, raggiungere un pubblico sempre più giovane anche grazie alle attività di confronto e dialogo con i ragazzi nelle scuole. Cito questi tre aspetti non a caso: capacità di interpretare il presente, desiderio di sensibilizzazione continua e sguardo al futuro siano le tre linee guida in grado di illuminare il nostro 2022”.

In chiusura gli auguri e il ringraziamento del presidente Camporeale per quanto fatto nel 2021 e l’invito ad una collaborazione continua che si basi su condivisione, comprensione e reciproca valorizzazione per raggiungere i risultati attesi anche nel nuovo anno.

Ulteriori informazioni sull’associazione sono disponibili sul sito www.fidaspugliese.it e attraverso i canali social della Fidas Fpds su facebook e instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: