Bilancio Puglia, approvati 37 articoli

Il Consiglio regionale ha approvato 37 articoli del testo “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2022 e pluriennale 2022-2024 della Regione Puglia”, deliberati dalla I Commissione senza l’apporto di alcuna modifica.

Di seguito le principali misure:

Riprogrammato il prestito BEI per il cofinanziamento regionale del POR Puglia 2014-2020. Pertanto l’esigibilità del finanziamento di 80 milioni di euro è reimputata per l’intero importo a valere sull’esercizio finanziario 2022. (votato a maggioranza)

Autorizzato l’indebitamento a copertura del disavanzo di amministrazione derivante dal debito autorizzato e non contratto per finanziare spesa di investimento, per un importo pari a 162,5 milioni di euro. Alla contrazione del debito si procederà solo per far fronte ad effettive necessità di cassa. (votato a maggioranza)

Risorse aggiuntive pari a 25 milioni di euro a favore del Servizio sanitario regionale per l’esercizio 2021. (votato a maggioranza)

Assegnata una dotazione finanziaria per l’esercizio 2022 di un milione 125 mila euro a sostegno delle Scuole di Specializzazione dell’area medica dell’Università degli Studi di Foggia. Al fine di superare la carenza di medici specialisti nell’ambito dell’assistenza sanitaria pugliese, la Regione Puglia partecipa al raggiungimento dell’obiettivo di copertura dei posti di professore di ruolo dell’area medica dell’Università di Foggia, promuovendo l’istituzione, l’attivazione e l’accreditamento di dodici nuove Scuole di specializzazione di area medica. (votato a maggioranza)

Assegnati 100 mila euro per il 2022 e per i successivi 2023 e 2024, al fine di potenziare gli Sportelli per l’autismo attivati presso le scuole –polo per l’inclusione di livello provinciale individuate nella regione Puglia e migliorare i servizi di formazione e sostegno organizzativo, educativo e didattico destinati agli istituti scolastici che includono alunni con disturbo dello spettro autistico. (votato all’unanimità)

Destinati 100 mila euro per il 2022 e 150 mila euro per il 2023 e 2024 per l’istituzione di un fondo sociale di sostegno per il rimborso delle spese sostenute dai pazienti affetti da malattie rare. (votato all’unanimità)

Assegnato un contributo straordinario di 200 mila euro per azioni di prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo. (votato all’unanimità)
U
n milione di euro a sostegno delle pratiche agronomiche straordinarie per la ripresa delle coltivazioni nelle aree colpite da gelata 2021.(votato all’unanimità)

Un milione di euro come contributo straordinario al fine di ristorare il Consorzio per la bonifica della Capitanata dei minori introiti conseguenti alla ridotta erogazione di acqua agli utenti a seguito delle limitazioni temporali e quantitative per l’uso irriguo disposte sino all’anno 2021. (votato all’unanimità)

E’ assegnata una dotazione finanziaria di 200 mila euro per l’esercizio 2022 e per i due successivi 2023 e 2024, per far fronte ad eventuali ulteriori danni causati dalla fauna selvatica, anche alla circolazione stradale e non altrimenti indennizzabili. (votato all’unanimità)
200 mila euro per rafforzare le esperienze di digitalizzazione dei procedimenti amministrativi sottesi alla gestione del trasporto pubblico regionale e locale. (votato all’unanimità)

Assegnata una dotazione di 50 mila euro per gli esercizi 2022, 2023 e 2024 al fine della redazione della Strategia regionale per la biodiversità e dell’organizzazione delle attività di divulgazione e di ripristino della biodiversità biologica previsti dall’Unione europea nella Comunicazione “Strategia dell’UE sulla biodiversità 2030″. (votato all’unanimità)

Un contributo straordinario di 300 mila euro per gli esercizi 2022, 2023 e 2024, per l’assistenza legale dei risparmiatori danneggiati dalle banche aventi sede legale nel territorio regionale. (votato a maggioranza)

100 mila euro alla “Fondazione Gramsci Puglia”, in occasione dei cent’anni dall’avvento del fascismo, al fine di promuovere e sostenere iniziative commemorative delle vittime del fascismo, progetti culturali di ricerca e studio delle matrici culturali del fascismo in Puglia. (votato a maggioranza)

Assegnata una dotazione finanziaria di 200 mila euro da destinare ai Comuni per attrezzare le aree di sosta già esistenti e per la realizzazione di pozzetto scarico autopulente, erogatore di acqua potabile, adeguato sistema di illuminazione, contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti effettuata nel territorio comunale, zona free wi-fi, colonnine per la ricarica elettrica, sistemi di video sorveglianza all’ingresso e all’uscita dell’area. (votato all’unanimità)

Riconosciuti legittimi i debiti fuori bilancio ammontanti a 12 milioni di euro per i compensi professionali inerenti gli incarichi di patrocinio legale conferiti fino al 31 dicembre 2011 dall’Amministrazione regionale ad avvocati del libero foro e presenti, alla data del 17 dicembre 2021, nell’elenco cronologico unico dell’Avvocatura regionale. (votato a maggioranza)

Assegnate ai servizi di oncologia Calotte refrigeranti per limitare effetti collaterali della chemioterapia. È prevista una dotazione finanziaria di 500 mila euro per il 2022 per l’acquisto dei suddetti dispositivi che saranno assegnati i servizi allo scopo di evitare l’alopecia in conseguenza dei trattamenti chemioterapici. (votato all’unanimità)

Una dotazione finanziaria di 80 mila euro per gli esercisi 2022, 2023 e 2024, al fine di qualificare e quantificare gli interventi operati sulla materia testuale neotestamentaria a partire dall’età costantinea e a studiare e ricostruire il ruolo degli scriptoria bizantini in Occidente e con particolare riferimento alla tradizione basiliana nella Regio II, Apulia et Calabria, è istituito il progetto “Bibbia Costantiniana”. Le scritture dell’Impero”. (votato all’unanimità)

Modificata la legge regionale che contiene “Norme generali di governo del territorio”, allo scopo di comprendere tra i soggetti istituzionali coinvolti anche il nuovo ente di area vasta. (votato all’unanimità)

Modificate le disposizioni in materia di accesso a internet e superamento del digital divide, al fine di renderne più agevole l’attuazione. In particolare non è più richiesto l’adozione di un regolamento regionale attuativo. Saranno direttamente i Comuni a gestire le risorse erogate dalla Regione. (votato all’unanimità)

310 mila euro per il 2022 ed altrettanti per il 2023 e 2024 al fine di promuovere il riconoscimento della lingua dei segni italiana per favorire il miglioramento della qualità della vita, l’inclusione nella società e la partecipazione alla vita collettiva dei cittadini con disabilità sensoriale. (votato all’unanimità)

Al fine di migliorare l’efficacia dell’intervento e per armonizzare le politiche di recupero edilizio a quelle nazionali che mirano all’adeguamento sismico degli edifici e al miglioramento delle classi energetiche degli stessi, sono destinati 500 mila euro per il 2022 e per il 2023. (votato all’unanimità)

Per razionalizzare e favorire l’accesso ai corsi formativi/informativi per gli addetti alla ristorazione pubblica che hanno investito risorse nella loro attività al fine di aumentare e migliorare il proprio servizio dedicato ai celiaci, è obbligatorio un numero annuale di corsi per SIAN in modo da rendere costante l’aggiornamento degli esercizi idonei alla somministrazione di alimenti prodotti garantiti senza glutine. (votato all’unanimità)

Al fine di consentire la valorizzazione e la promozione dei rosoni di Puglia e per il riconoscimento degli stessi come patrimonio dell’umanità beni UNESCO sono previsti 100 mila euro finalizzato alla riscoperta di questa meraviglia. (votato all’unanimità)

Sono stati ridefiniti i compiti dell’A.RE.T. (votato a maggioranza)

E’ stato aggiunto un articolo alla legge regionale “Tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico”, con l’obiettivo di scoraggiare l’abbandono di rifiuti, aggiungendo alle sanzioni già previste, la cessazione di contributi o finanziamenti regionali in caso di attività di discarica o abbandono dei rifiuti. (votato all’unanimità)

E’ previsto che nel 2022 la Regione Puglia organizzi un corso di formazione interno per il personale che, in possesso della qualifica di agente di polizia giudiziaria, ha perso tale qualifica a seguito di progressione verticale per consentire a q questi dipendenti di vedersi riconosciuta tale qualifica nella categoria di nuovo inquadramento. (votato all’unanimità)

Nell’ambito della legge inerente le misure di razionalizzazione in materia sanitaria, i lavori edilizi per il mantenimento dei posti già autorizzati sono consentiti anche alle strutture ex art. 67 che abbiano presentato istanza di riqualificazione in RSA, strutture che vengono autorizzate al funzionamento per tali posti extrafabbisogno, senza che gli stessi posti concorrano all’accreditamento. (votato all’unanimità)

E’ assegnata una dotazione di un milione di euro alle Associazioni formalmente riconosciute a livello regionale per le cure palliative pediatriche domiciliari. (votato all’unanimità)

La costituzione di Sezioni e Servizi speciali nell’ambito dell’organizzazione interna del Consiglio regionale è deliberata dall’Ufficio di presidenza, sulla base di parere preventivo obbligatorio e vincolante del Segretario generale. Le Sezioni o Servizi possono essere costituite per adempiere a funzioni speciali e straordinarie per un tempo complessivo non superiore ad un anno improrogabile. Il dirigente di Sezione o Servizio è individuato con avviso pubblico e la retribuzione non può eccedere quella totale prevista per un dirigente ordinario di pari livello. (votato all’unanimità)

E’ stata assegnata una dotazione finanziaria nel bilancio regionale autonomo di 1 milione 767 mila euro per il 2023 e di due milioni per il 2024, al fine di assicurare il cofinanziamento del Programma Innovativo per la Qualità dell’Abitare, trovando la copertura finanziaria nel Fondo per il cofinanziamento regionale di programmi comunitari. (votato all’unanimità)

Apportata modifica alla legge regionale che disciplina la comunicazione dei prezzi e dei servizi delle strutture turistiche ricettive e delle attività turistiche ricettive ad uso pubblico gestite in regime di concessione. È stato inserito che gli operatori turistici che hanno presentato la Comunicazione dei prezzi e servizi entro l’1 ottobre 2021 possono variare i prezzi con successiva comunicazione da presentare all’Agenzia regionale del turismo Pugliapromozione. (votato all’unanimità)

Concesso il rafforzamento della capacità amministrativa di Arpal-Puglia. Pertanto, Arpal è autorizzata ad utilizzare le risorse libere confluite nel proprio patrimonio netto per interventi a tempo determinato e comunque non oltre il 30 giugno 2022. (votato a maggioranza)

Concesso un contributo straordinario di 300 mila euro per l’esercizio 2022 al fine di ristorare il Consorzio di bonifica montana del Gargano dei minori introiti conseguenti alla ridotta erogazione di acqua agli utenti, a seguito delle limitazioni temporali e qualitative per l’uso irriguo disposte sino all’anno 2021. (votato a maggioranza).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: