Gioia, Alessandro Ventura ordinato sacerdote

di ANTONELLA CAMPAGNA – Tra i due sacerdoti che verranno ordinati sabato 22 gennaio dal Vescovo di Prato, Giovanni Nerbini, c’è anche un gioiese: Alessandro Ventura, di 33 anni. Insegnante di religione, Alessandro nel 2013 è entrato in seminario a Molfetta dove ha conseguito il baccalaureato in Teologia. Successivamente si è trasferito a Perugia per giungere a Prato nel 2016 tramite l’Anspi per aiutare la parrocchia di Maliseti. Dedicandosi ai ragazzi della parrocchia ha visto la sua passione per l’insegnamento e l’educazione divenire vocazione al sacerdozio. Il 24 Aprile ha vissuto il rito dell’ammissione agli ordini sacri con una modalità del tutto inedita, chiedendo al Vescovo di diventare sacerdote davanti ai suoi studenti nell’aula magna dell’istituto in cui insegna. Tra i nuovi sacerdoti per la diocesi di prato oltre ad Alessandro c’è Andrea Tarocchi di Campi Bisenzio. 

Alessandro Ventura ed Andrea Tarocchi, per la loro ordinazione presbiteriale hanno scelto una frase tratta dalla seconda lettera di San Paolo ai Corinzi, che recita: “siamo i collaboratori della vostra gioia. I vostri servitori a causa di Gesù”. Il motivo della scelta è da loro spiegato con queste parole, “il nostro servizio alla chiesa di Prato deve avere questo orizzonte: essere collaboratori della gioia di ognuno, delle persone che il Signore ci metterà affianco, senza mai dimenticare che non lo facciamo per noi stessi, ma perché siamo i servitori di Gesù”.

I due futuri sacerdoti celebreranno lo loro prima messa domenica 23 gennaio, ma Alessandro potrà ricevere l’abbraccio della comunità di Gioia del Colle domenica 30 gennaio quando celebrerà l’eucarestia in chiesa Madre alle ore 18.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: