Trasporti, Spinelli eletto Segretario generale Fit Cisl Puglia

Francesco Spinelli è stato eletto alla guida della Fit Cisl Puglia, la Federazione dei Trasporti, alla fine del XII Congresso regionale. Con lui in segreteria Antonia La Sorsa e Nicola Merico. “Sono tante le risorse destinate ai trasporti dal Pnrr riguardo la Puglia – ha osservato Spinelli – e da tempo, insieme alla Cisl Puglia, stiamo lavorando per proporre delle analisi proprio sull’utilizzo di queste risorse. Inoltre ci sono le Zone Economiche Speciali, due in Puglia a carattere interregionale, utili al rilancio della portualità. Le Zes devono rappresentare la ripresa di un nuovo Sud, un hub logistico nel mediterraneo capace di intercettare i traffici commerciali che arrivano da oriente e dal nord Africa”. “Certamente il Pnrr – ha rincarato il Segretario generale della Fit Cisl nazionale, Salvatore Pellecchia – è una doppia opportunità per le regioni del Sud: la prima per colmare il gap Sud Nord che esiste da anni, e la seconda per dotare il Paese di quelle opere di cui ha bisogno. Ora non c’è più l’alibi della mancanza di risorse per cui bisogna vigilare che queste risorse siano spese bene e nei tempi stabiliti per dare ai cittadini pugliesi e italiani la possibilità di avere una mobilità all’altezza dei nostri tempi. Occorre, inoltre, fare di più per rafforzare il sistema della mobilità lungo la direttrice adriatica e tra le iniziative necessarie c’è anche quella di sviluppare la cosiddetta autostrada viaggiante che consente il trasporto di un veicolo stradale come autotreno e autoarticolato con conducente, mediante carri ferroviari specifici, per poter risolvere le annose problematiche ambientali e di congestione del traffico”. Intervenuta al Congresso della Fit Cisl Anita Maurodinoia, Assessore regionale ai Trasporti e alla Mobilità Sostenibile ha sottolineato che “la Regione Puglia punta alla velocizzazione ferroviaria ma soprattutto al rinnovo del parco automezzi per una migliore sostenibilità ambientale. Ma dobbiamo raggiungere anche l’obiettivo di ridare fiducia ai cittadini e scoraggiare l’utilizzo del mezzo proprio e tornare ad utilizzare i mezzi pubblici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: