Adelfia, attribuite le deleghe ai consiglieri di maggioranza

di Marcella Zaccheo

Il 4 ottobre 2021, Giuseppe Cosola veniva riconfermato alla guida della città. Per altri 5 anni sindaco di Adelfia. Il primo cittadino è stato sostenuto, lo ricordiamo, da 5 liste. Non c’è stato bisogno di un ballottaggio perché già al primo turno otteneva 6337 voti, pari al 65,59% dei consensi. Il suo antagonista, Costantino Pirolo, appoggiato da 7 liste, otteneva invece 3324 voti pari al 34,41% dei consensi. Nelle settimane successive non ci fu tempo per conferire le deleghe ai singoli consiglieri. La pandemia e la variante omicron incombeva. Oggi, finalmente si assiste ad un lento calo del numero dei positivi al covid. Il sindaco ha attribuito a ciascun consigliere di maggioranza le deleghe. Ricordiamo che il consigliere delegato non è assessore, ha esclusivamente “compiti di studio, analisi e verifica, con una funzione propositiva di consulenza”, come si legge nella delibera. Ecco nel dettaglio. Natale Macchi è delegato ai rapporti con le associazioni e le società sportive. Daniela Pantaleo si occuperà delle politiche di promozione turistica e del territorio. Maria Donata Laricchia ha la delega ai rapporti con le associazioni di volontariato. Fabio Novielli è delegato al supporto alla promozione delle relazioni internazionali ed europee. Giuseppe Caringella sarà impegnato nei rapporti con la città metropolitana. Nicola Moretti ottiene la delega ai rapporti con le politiche agricole e con gli operatori agricoli locali. Filomena Acquasanta, un medico, si occuperà delle politiche del patrimonio dei beni culturali, rapporti con le istituzioni sanitarie, promozione delle attività per la terza età, promozione e controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza ed opportunità, coordinamento degli organi istituzionali. Maria Falco è delegata alle relazioni con i legali dell’ente, promozione delle tradizioni locali legate alle feste patronali. Valentina Cristiana Lacasella ha la delega alle politiche economiche, industria, agricoltura, commercio, pubblici servizi, fiere e mercati, valorizzazione dei centri storici, innovazione tecnologica e transizione al digitale. Infine, A Viviana Lafirenza la delega alla promozione delle politiche giovani e della famiglia e ai rapporti con l’associazionismo giovanile. Ora, la squadra è completa fin nel dettaglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: