Noicàttaro, l’amministrazione alla ricerca di una nuova area mercatale

“L’interlocuzione avviata con le sigle sindacali si sta rivelando particolarmente proficua. Il trasferimento dell’area mercatale è un tema che coinvolge tutta la cittadinanza e per questo abbiamo ritenuto necessario organizzare una conferenza di servizi con le sigle sindacali in rappresentanza dei mercatali coinvolti dalla decisione del trasferimento”, così il sindaco di Noicàttaro Raimondo Innamorato a seguito della conferenza di servizi che si è tenuta lo scorso mercoledì per sottoporre alle sigle sindacali la decisione dell’amministrazione comunale di individuare una nuova area mercatale in una zona conforme alle norme vigenti rispetto all’attuale, oggi ubicata provvisoriamente in via Amendola e aree limitrofe.

Un’occasione per realizzare anche altri servizi di cui la comunità necessita e pertanto l’amministrazione comunale intende candidare il progetto di un parco urbano polifunzionale sfruttando una linea di finanziamento del PNRR.

“La strategia alla base di questa scelta è quella di creare un nuovo parco urbano polifunzionale in cui l’area destinata al mercato sia una delle destinazioni d’uso, ma che possa godere anche di uno spazio destinato a plateatico, un’area per ospitare concerti e tanti altri servizi”.

La zona individuata è quella del comparto di servizi 30 del Piano Regolatore, ovvero la zona identificabile come prossima al supermercato Famila, area di recente sviluppo e in cui si stanno incrementando i servizi e che, per la sua superficie, risulta essere idonea. 

“La prossima tappa sarà quella di mercoledì prossimo, 16 febbraio, in cui i sindacati in una riunione in sala consiliare incontreranno i mercatali per comunicare questa strategia. Finora l’interlocuzione è stata proficua e per questo devo ringraziare anche il presidente della terza commissione consiliare Luca Cinquepalmi e la consigliera delegata alle attività produttive Annarita Didonna per il loro impegno nel trovare una soluzione condivisa anche con le componenti di opposizione e che punti a una visione nuova e lungimirante”, conclude il sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: