Nuovi e più ampi ambulatori di Neuropsichiatria infantile a Bitonto

Nuovi e più ampi spazi per aumentare le prestazioni e ridurre le liste di attesa in favore degli utenti della Neuropsichiatria infantile e dell’Adolescenza a Bitonto e Palo del Colle. Questo l’obiettivo della convenzione firmata tra ASL Bari e Comune per effetto della quale nelle prossime settimane nei locali dell’ex Tribunale saranno allestiti quattro nuovi ambulatori pronti ad ospitare pazienti e operatori della NPIA.

“Ringrazio il Comune di Bitonto che ha fornito ulteriori spazi alla assistenza socio sanitaria degli utenti sul territorio – commenta il direttore generale, Antonio Sanguedolce – la pandemia ha imposto limitazioni che hanno penalizzato le famiglie, con questa possibilità riprendiamo invece a incrementare le prestazioni e a dare risposte di salute sul territorio”.

L’amministrazione comunale ha messo a disposizione in comodato d’uso gratuito i locali della struttura in via Generali Planelli  per lo svolgimento di servizi sociosanitari collegati alle attività della Neuropsichiatria infantile. “Dopo un sopralluogo con assessore al welfare De Palma – dichiara il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio – abbiamo pensato di portare questo fondamentale servizio in un polo dei servizi sociali di Ambito già avviato dal nostro Comune che continuerà ad essere implementato. Ringrazio la ASL- continua – per la sensibilità mostrata in questo partenariato che va oltre la programmazione iniziale per migliorare la qualità della vita dei nostri bambini”.

Negli ambienti da assegnare alla NPIA saranno svolti trattamenti riabilitativi (logopedia, neuropsicomotricità, training cognitivi); visite specialistiche e valutazioni psicodiagnostiche, in alternativa ed aggiuntive a quelle effettuate nella sede di via Comes, presso il P.T.A. di Bitonto che rimarrà comunque sede centrale operativa con la presenza di almeno 15 figure professionali. Saranno inoltre garantiti interventi psicoeducativi e di supporto alle famiglie, incontri periodici con associazioni di familiari e infine interventi di rete nell’ottica di reale integrazione socio-sanitaria, già ampiamente realizzati per gli utenti del territorio di Bitonto e di Palo del Colle, che saranno i fruitori di tali prestazioni.

Soddisfatto della iniziativa anche il dottor Giuseppe Cipolla, responsabile della Unità operativa area nord della NPIA. “L’ampliamento della nostra sede attuale – spiega Cipolla – nasce dalla necessità di soddisfare le richieste di famiglie e associazioni, specie dopo la pandemia e le restrizioni che ha comportato. Utilizzeremo i nuovi locali – aggiunge – per aumentare le prestazioni e ridurre le liste di attesa in favore di un bacino di utenza che ad oggi conta circa 170 pazienti, oltre ai 500 che vengono seguiti nel percorso di integrazione scolastica”.

La ASL assicurerà, oltre al personale, anche gli arredi e le attrezzature per svolgere gli interventi diagnostici-terapeutici e riabilitativi. L’area tecnica è già al lavoro per adeguare in tempi brevi gli spazi e renderli immediatamente disponibili, anche per accogliere, oltre che i servizi afferenti alla Neuropsichiatria Infantile, anche le attività di competenza della Commissione Invalidi Civili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: