Arrestato al termine di un rocambolesco inseguimento nel sud-est barese

Appena 16 anni e già rapinatore. Ieri, un sedicenne di Putignano, in provincia di Bari, con pistola scacciacani in pugno, ha costretto una donna di Casamassima a consegnare la sua Lancia Y, con la quale si è poi allontanato. I carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle, dopo un rocambolesco inseguimento, iniziato nella periferia di Casamassima e conclusosi nel centro abitato di Putignano, sono riusciti ad arrestarlo. L’inseguimento si è protratto per i comuni di Conversano, Castellana Grotte, dove, dopo aver imboccato una strada contromano, ha speronato un’altra auto dell’arma fatta convergere in zona come rinforzo, e per ultimo in quello di putignano, dove l’auto è stata definitivamente bloccata. Sull’utilitaria i militari, oltre all’autore della rapina, hanno identificato un coetaneo che il conducente aveva fatto salire durante la fuga. Sulla Lancia Y e’ stata trovata e sequestrata l’arma, poi rivelatasi una fedele riproduzione di quella utilizzata dalle forze dell’ordine, priva del tappo rosso, completa di caricatore e cartucce. L’auto è stata riconsegnata alla vittima che, nel frattempo, a causa dello shock subito, è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso, venendo poi dimessa con una prognosi di alcuni giorni. dopo l’arresto, il 16enne, autore della rapina, su disposizione della Procura della Repubblica per i minorenni, è stato portato al centro di prima accoglienza fornelli di Bari, mentre l’amico è stato denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale in concorso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: