TRIVELLE AL LARGO DI MONOPOLI E POLIGNANO Il Tar respinge i ricorsi

Nessuna illegittimità del decre­to del Ministro dell’Ambiente, di concerto con il Ministro dei Beni culturali, con il quale il 3 agosto 2017, è stata dichiarata la compatibilità ambientale di un progetto consistente nell’ef­fettuazione di “un’indagine si­smica 2D, ed eventualmente 3D, nell’area dell’istanza di per­messo di ricerca di idrocarburi ubicato nella zona antistante la costa pugliese, presentato dalla società australiana Glo­bal Petroleum Limited. L’ha deciso il Tar del Lazio con due sentenze con le quali ha respinto ricorsi proposti dai comuni di Polignano a Ma­re, Giovinazzo, Fasano, Ostuni, Bitetto e Palo del Colle. Sul­la questione c’era stata una for­te mobilitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: