Ospedali al collasso, il 31 dicembre scadono 150 contratti

Il sindacato della sanità Fials contro i vertici della ASL BA: “Il 31 dicembre 2019 scadono i contratti di lavoro di oltre 150 dipendenti, tra medici e personale sanitario e nessuno si preoccupa!”. La federazione regionale del sindacato ha manifestato la sua preoccupazione in una nota inviata alla stampa e alla dirigenza dell’Azienda sanitaria del capoluogo, chiedendo conto del rischio chiusura per alcuni reparti ed ambulatori del barese a causa del mancato rinnovo dei contratti col personale o della loro eventuale sostituzione.
Tempestiva la reazione della Asl Ba che in una nota divulgata a mezzogiorno di oggi 31 dicembre informa che c’è la deroga: “Prorogati tutti i contratti a tempo determinato in scadenza al 31 dicembre. La ASL Bari ha approvato le delibere, che sono state pubblicate stamane (31 dicembre; ndr). La Asl ha monitorato costantemente la situazione e deliberato tenendo conto della Legge di Bilancio, appena approvata dal Parlamento ma non ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale, ciò a tutela dei lavoratori potenzialmente interessati al processo di stabilizzazione. Nel dettaglio, i contratti di 55 dirigenti medici e sanitari sono stati prorogati sino al 31 dicembre 2020, mentre per il comparto si è proceduto alla proroga di 45 contratti sino al 30 giugno 2020, anche in considerazione del fatto che buona parte di quest’ultimo personale risulta idoneo nelle procedure concorsuali appena definite”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: