Polignano, corpo di donna recuperato in mare

Salva per miracolo. Grazie al tempestivo sos lanciato da alcuni cittadini e all’intervento dei vigili del fuoco di Putignano, una donna di Casamassima è stata tratta in salvo alle prime luci dell’alba di oggi, 10 febbraio, mentre annaspava in acqua al largo di Madonna d’Altomare. Il suo corpo riverso in mare e in balia delle onde è finito sugli scogli e grazie al tempestivo soccorso dei pompieri, la donna, incosciente, dolorante per le numerose ferite riportate e che ha anche rischiato una crisi cardiocircolatoria per ipotermia, è stata tratta in salvo e trasferita con codice rosso all’ospedale San Giacomo di Monopoli. La donna, entrata subito in sala operatoria perchè sottoposta ad interventi di ricomposizione delle fratture multiple riportate agli arti, è stata considerata fuori pericolo. Gli inquirenti non sono riusciti ad identificarla e dalle prime informazioni è emerso che sarebbe originaria di Casamassima. Ignote anche le cause dell’incidente. Si ipotizza il tentativo di un gesto estremo ma non si escludono anche altre cause: potrebbe essere stata spinta in mare da qualche passeggero presente su qualche natante in transito o potrebbe essere scivolata dagli scogli. Da chiarire, insomma, le ragioni della sua presenza sul posto a quell’ora. Saranno gli inquirenti a far luce sulla tragedia mancata. Informato, come prassi in questi casi, il p.m. di turno presso la Procura della Repubblica di Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: