Monopoli, tra coronavirus e qualità dell’aria

Non è un bel momento per la nostra città. Da poco ore si è appreso del primo contagio da coronavirus, notizia che inevitabilmente ha prodotto non pochi timori tra i cittadini, desiderosi di conoscere l’identità del malcapitato o della malcapitata. Sarà cura delle autorità decidere o meno di diffonderne le generalità, ma nel frattempo, mentre Monopoli combatte come tutta l’Italia contro questa minaccia, continua nel silenzio l’annoso problema dell’inquinamento dell’aria. Questa sera numerosi cittadini hanno segnalato una intensa puzza di bruciato, ricordando ai cittadini un problema che aveva sollevato una vera e propria reazione popolare, prima dell’incubo coronavirus. Che qualcuno approfitti della necessità di stare dentro per inquinare? Speriamo di no, certo è che quanto prima si spera di ritornare ad affrontare per risolvere questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: