Monopoli, coronavirus, restano le pattumelle

Nei giorni scorsi erano stati sollevati timori circa la possibilità che le pattumelle utilizzate per la raccolta differenziata possano rappresentare un vettore di contagio da Covid 19. In molti avevano auspicato la possibilità che si studiassero modalità di raccolta differenti. Sull’argomento è intervenuto in serata il sindaco Angelo Annese che ha detto: “In tanti mi avete chiesto indicazioni e manifestato la vostra preoccupazione in merito alla raccolta differenziata, chiedendomi se la pattumella potesse diventare veicolo di trasmissione del virus. Da una settimana col dirigente Antonicelli abbiamo chiesto agli organi preposti di supportarci. Abbiamo ricevuto una relazione dell’Istituto Superiore della Sanità e dall’Ager nelle quali si precisa che non ci sono gli estremi per cambiare il servizio in quanto la pattumella è di plastica, così come tanti altri oggetti che maneggiamo. L’invito quindi è di usare anche in questo caso le solite cautele igieniche, come lavarsi bene le mani“. Restano, quindi, le pattumelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: