Emiliano riapre altri ospedali, non il Florenzo Jaja

CONVERSANO Una beffa per i conversanesi: Emiliano restituisce posti letto ad ospedali chiusi, non al Florenzo Jaja, che ha gli spazi, le attrezzature e la disponibilità di medici e operatori sanitari anche pensionati (ricordiamo la lettera del dottor Luigi Giampietro, neurologo) per riaprire il presidio. Ieri, infatti, la Regione Puglia ha pubblicato la “mappa delle strutture per i post-acuti (quelle in cui transita chi viene dimesso dagli ospedali covid, fino alla completa guarigione) è dunque stata consolidata. Nella rete ci sono 130 posti in provincia di Bari (Policlinico, Triggiano e Terlizzi), 160 a Lecce (Copertino e San Cesario), 56 nella Bat (Canosa), 146 a Brindisi (Mesagne, Fasano, Cisternino e Ceglie Messapica), 130 a Foggia (Riuniti e Casa Sollievo), 30 a Taranto (Mottola), cui potranno eventualmente affiancarsi altre cliniche private se sarà ritenuto necessario”. Il Florenzo Jaja non c’è. E dopo la lettera del dottor Giampietro condivisa da tanti cittadini, medici, infermieri e operatori sanitari, nemmeno da Palazzo di città arrivano notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: