Aumento della Tari, domani il Consiglio comunale

CONVERSANO Domani, martedì 14 aprile, a partire dalle 9, in video conferenza su canale skype (ma verrà trasmessa in diretta streaming, consentendo ai cittadini di poter seguire i lavori?) si terrà il tanto contestato consiglio comunale, voluto a tutti i costi dal sindaco Pasquale Loiacono e dalla sua coalizione di sinistra (Leu, Psi, Id e civiche), che intende approvare il bilancio 2020 prevedendo: maggiori incassi per 141mila euro di Tari; maggiori incassi Imu per 700mila euro (dai 4 milioni 900 mila euro del 2019 ai 5 milioni 690 mila euro del 2020); la conferma al massimo, cioè all’8 per mille, dell’addizionale Irpef; il recupero delle Tasse rifiuti, Tosap, Imu per 324mila euro (chi non poteva pagare prima del 5 marzo, potrà pagare dopo l’emergenza?) e tanti altri balzelli. E’ un consiglio da seguire perchè, incredibile a dirsi, all’amministrazione Loiacono sembra sfuggire l’estrema difficoltà in cui si trova la comunità conversanese, con nuove povertà, famiglie allo stremo che hanno perso ogni entrata reddituale e tanti che non riescono a fare la spesa e non sono in grado di chiedere i buoni spesa. Un consiglio surreale che l’opposizione ha più volte chiesto di rinviare, chiedendo agli amministratori di abbattere tutte le tasse, di tagliare i costi comunali superflui su consulenze, staff comunale, affitti, aumenti di stipendi, indennità di sindaco e assessori, e premi agli impiegati e ai direttori d’area. Se è austerità, dovrà esserlo per tutti, chiedono le opposizioni insieme alle associazioni di categoria che chiedono l’istituzione del Tavolo di Crisi, rimandato da Loiacono a “giochi fatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: