Monopoli, il teatro come spazio di inclusione

Cinque corpi di attori diversamente abili si muovono nello spazio scenico accompagnati dalla musica e dalla voce di Pier Paolo Pasolini su “Supplica a mia Madre”. A guidarli il regista Enzo Toma, considerato il maggiore esperto di teatro del disagio d’Italia.
Si terrà venerdì 24 luglio al Teatro Radar di Monopoli, ore 20, l’esito finale del laboratorio  “Viaggi nei corpi” del progetto “Viaggi – Prime partenze, prime attività” della Fondazione SATnell’ambito dell’avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia –coordinato da Teatro Pubblico Pugliese.

Toma ha lavorato come attore e regista al Teatro Kismet OperA di Bari e dal 1983 conduce laboratori teatrali con attori portatori di handicap e laboratori di ricerca e formazione, sia in Italia che all’estero.  Il laboratorio, in collaborazione con l’associazione Arcobaleno, è iniziato i primi giorni di luglio con un gruppo di allievi disabili under 35 al teatro Radar di Monopoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: