Doppia preferenza, iter lampo alla Camera

Approvato venerdì scorso dal consiglio dei ministri il decreto legge sulla doppia preferenza verrà esaminato oggi dalla commissione affari costituzionali della Camera e domani sarà in aula per il voto a Montecitorio. Il decreto approvato dal governo per l’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale della regione Puglia sarà approvato in tempi rapidissimi. Iter lampo alla Camera per il testo del decreto che subito dopo passerà al vaglio del Senato. Il provvedimento potrebbe essere convertito in legge in pochi giorni. Questa la volontà dell’Esecutivo nazionale in attesa del decreto del presidente della Regione per la convocazione dei comizi elettorali previsto entro questa settimana. Il percorso non dovrebbe avere ulteriori ostacoli. Almeno sulla carta. Le opposizioni non faranno barricate se non in presenza di stravolgimenti sull’impianto base del decreto.  Di fronte a ulteriori colpi di mano Fratelli d’Italia si riserva di valutare la propria posizione. In giornata è previsto l’incontro tra il prefetto Antonia Bellomo, nominato commissario e il vicepresidente della Giunta, Antonio Nunziante. Una prima bozza del decreto è stata approntata. Non si prevedono sconvolgimenti per quanto riguarda la quota di genere che se non rispettate darebbero luogo solo a semplici sanzioni. Ma c’è chi come il consigliere dem Fabiano Amati ritiene che l’introduzione della doppia preferenza debba rendere obbligatoria, pena l’inammissibilità delle liste, la quota di riparto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: