Monopoli, lotta alla droga, ancora a segno il Commissariato

A seguito di specifiche indagini gli uomini del Settore Anticrimine della Polizia di Stato di Monopoli hanno individuato un incensurato 34enne della zona dedito direttamente alla piccola produzione, al confezionamento e spaccio di sostanze stupefacenti a giovani monopolitani.
Una piccola filiera organizzata in ambito domestico, probabilmente dettata ed iniziata sin dal periodo delle limitazione degli spostamenti a seguito dell’emergenza epidemiologica, che ha spinto il giovane monopolitano ad ingegnarsi nell’organizzare in un soppalco della sua abitazione una produzione a ciclo continuo.
Gli agenti sono intervenuti nella giornata di ieri scoprendo il quantitativo predisposto per l’essiccazione su uno stendibiancheria e già pronto per essere immesso sul mercato locale fra pochi giorni, per un risultato finale di circa 150 dosi.
Molto particolare lo spazio di lavoro che era stato predisposto dal giovane, creato su un soffitto di circa 10 mq accessibile direttamente dall’abitazione in suo uso esclusivo, mediante una botola dotata di una scala a scomparsa.
La particolare cautela dell’indagato, tuttavia, non gli è stata sufficiente per evitare la perquisizione degli investigatori che hanno scoperto il piccolo laboratorio clandestino, provvedendo a sequestrare il quantitativo di marijuana e denunciare il giovane all’Autorità Giudiziaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: