Monopoli, Plastic Puglia, “dare valore all’acqua”

“Value for water”, “Dare valore all’acqua”: per la Plastic-Puglia è la direttrice sulla quale si muove da sempre la politica aziendale. Su questi presupposti, l’azienda pugliese che dal 1967 progetta, sviluppa e commercializza sistemi completi per l’irrigazione di precisione, ha organizzato sul web un convegno nazionale in occasione della “Giornata mondiale dell’acqua”.
Hanno partecipato: l’ Ing. Donato Pentassuglia, Assessore regionale pugliese all’agricoltura; il dott. Alfredo Borzillo, Commissario straordinario del Consorzio di Bonifica “Terre d’Apulia”; il dott. Benedetto Deserio, agronomo “Area agraria del medesimo Consorzio; il dott. Tommaso Battista ed il dott. Alfonso Guerra, rispettivamente Presidente e Direttore della COPAGRI Puglia; il dott. Marcello Mastrorilli, responsabile della sede di Bari del Centro di ricerca CREA-AA (Agricoltura e Ambiente).
Il dibattito è stato coordinato dal dott. Maurizio Marangelli, giornalista di Telenorba, che ha interloquito con il fondatore e presidente del Gruppo industriale Plastic-Puglia, Grand’Uff. Barone Vitantonio Colucci e con il direttore generale del medesimo Gruppo, il dott. Emiliano Colucci.
“Ho cercato sin dalla fondazione del mio Gruppo – ha detto il Grand’Uff. Barone Vitantonio Colucci – di puntare sullo sviluppo di sistemi in grado di razionalizzare l’utilizzo dell’acqua in agricoltura. Ho così ideato e brevettato, nel corso dei decenni, strumenti oggi utilizzati dagli agricoltori di tutto il mondo. A me si deve l’invenzione del tubo in polietilene per uso irriguo, acquedottistico e gasdottistico. Siamo stati i pionieri della microirrigazione a goccia”.
Concetti approfonditi dal direttore generale del Gruppo Plastic-Puglia. “I nostri sistemi di irrigazione – ha detto il dott. Emiliano Colucci – mettono a disposizione delle colture l’acqua strettamente necessaria per il loro sviluppo e produzione. Le manichette gocciolanti Aquatape e Aquadrop, o le nostre ali gocciolanti Gold-Drip e Aquapress, garantiscono un approvvigionamento idrico costante e uniforme raggiungendo risultati di efficienza del 90-95%. Con AquaPro, software che gestisce con precisione anche da remoto gli impianti di irrigazione interpretiamo anche le esigenze tecnologiche dell’agricoltura “digitale”.
L’irrigazione di precisione, dunque, per indirizzare l’acqua e i nutrienti vicino all’apparato radicale della pianta senza sprechi. Ma non solo. Come hanno avuto modo di ribadire tutti i relatori, per razionalizzare l’utilizzo della risorsa idrica in agricoltura, occorre incrementare l’utilizzo delle acque reflue e avviare nuove politiche in grado di rilanciare l’intero comparto. A questo proposito l’assessore regionale pugliese Pentassuglia ha preso un duplice impegno: modifica del Programma di sviluppo rurale per avviare bandi finalizzati ad ammodernare le reti irrigue degli acquedotti rurali e richiesta al Governo di inserire nel “Recovery fund” corposi finanziamenti in favore dell’agricoltura pugliese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: