Polignano, venerdì prossimo, imprenditori in piazza per protesta

Anche a Polignano gli imprenditori manifestano il grave stato di disagio conseguente il blocco delle proprie attività lavorative e professionali a seguito del DPCM 2 marzo 2021.

 

Insieme, tutte le categorie economiche del paese, ma non solo perché sono attesi arrivi anche da altri paesi limitrofi, leveranno la loro voce “urlando sottovoce” -con garbo, pacificamente, nel rispetto delle regole a tutela della salute di tutti- in un sit in pacifico, il grave disagio che stanno vivendo.

 

Ristoratori, albergatori, commercianti, ambulanti, baristi, parrucchieri, barbieri, estetisti, titolari di palestre, scuole di danza porteranno proposte concrete all’attenzione del governo e chiederanno risposte altrettanto concrete. Riaprire in sicurezza, sospensione delle tasse 2021, incentivi per ripartire.

 

Non vengono richiesti solo ristori, dimostratesi non sufficienti ad affrontare la crisi sociale ed economica conseguente l’emergenza pandemica, ma risparmi su spese fisse previste per lo svolgimento delle attività e riconoscimenti di credito di imposta, per consentire la sopravvivenza in attesa della risoluzione della problematica pandemica, in attesa della ripartenza dell’economia, auspicando la minore perdita possibile di posti di lavoro.

 

La manifestazione è organizzata da Associazione Ristoratori Polignano, Associazione Albergatori Polignano, Unione Commercianti Polignano, Ambulanti Uniti di Puglia, Associazione Pani&Pesci di Brindisi, ASSOCIAZIONE Horeca di Grottaglie, GRUPPO HORECA Martina Franca aps,  PASSIONE HORECA (AEPI), Operatori Centro Storico di Monopoli, AEP Associazioni Extralberghiero Puglia, sostenuta da Comune di Polignano, FIPE ConfCommercio, FIEPET Confesercenti Terra di Bari, UPSA Confartigianato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: