Monopoli, differenziata, Annese “ulteriore sforzo di selezione per la carta”

Forte di una media superiore al 76% di raccolta differenziata fatta registrare negli ultimi dodici mesi, il Comune di Monopoli intende compiere un ulteriore sforzo per migliorare la qualità della raccolta differenziata, per aumentare l’efficienza del riciclo, rafforzare le filiere dell’economia circolare e risparmiare sui costi complessivi della gestione dei rifiuti.

Per questo lo scorso 9 aprile 2021 si è svolta l’analisi merceologica della carta raccolta in maniera differenziata sul territorio del Comune di Monopoli, presso l’impianto Rescsel di Taranto, che svolge il servizio di selezione e pulizia prima del successivo conferimento degli imballaggi al Consorzio COMIECO.

Questa prima campagna, svolta secondo le norme tecniche vigenti, ha restituito una percentuale di frazione estranea presente nella carta raccolta dalle utenze domestiche di circa il 17%. Tra le frazioni estranee sono stati rilevati: oggetti in materiale estraneo, soprattutto plastica, numerose buste di plastica, cartoni di pizze sporchi, fazzoletti di carta, pannolini e pannoloni, mascherine, fogli di materiale apparentemente cartaceo ma di altra natura, oggetti metallici.

«Si è deciso di partire dalla carta perché rappresenta un materiale importante, sia per la quantità complessiva raccolta, sia per i corrispettivi per le casse comunali. E lo si è fatto in sinergia con l’avvio della campagna di comunicazione nazionale di Comieco che, nei prossimi giorni, vedrà il Comune di Monopoli protagonista», afferma il Sindaco di Monopoli Angelo Annese.

Per questo motivo, si rammenta che:

  • Le utenze domestiche devono conferire la carta ed il cartoncino e le frazioni assimilabili, esclusivamente nel contenitore in dotazione, senza utilizzare le buste di plastica, di bioplatica e di qualsiasi altra frazione per il conferimento della differenziata, in quanto esse rappresentano frazione estranea. L’unica busta ammessa è quella di carta o similare.
  • Tutta la carta conferita nella differenziata deve essere pulita. Il cartone della pizza sporco va conferito nell’umido e non nella carta.
  • Nella carta NON vanno conferiti i fazzolettini di carta, le mascherine, i pannolini ed i pannoloni, carta di caramelle, carta oleata da forno, lastre radiologiche, carta da parati, carta cerata.
  • Nella carta è possibile conferire esclusivamente le frazioni di seguito riportate: scatole e confezioni di cartoncino (opportunamente pressate), cartone per pizza senza residui di cibo, contenitore in cartone per uova, libri e quaderni, contenitori per bevande in tetrapack, risme di carta per stampa, giornali e riviste, buste in carta, gratta e vinci, carta regalo, contenitori di farmaci in carta e foglietti illustrativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: