Conversano – Morte Raffaele Gigante, Procura apre fascicolo

CONVERSANO – C’era tantissima gente, ieri pomeriggio, alla Maris Stella. In tanti, soprattutto podisti dell’Avis, hanno voluto portare l’ultimo saluto a Raffaele Gigante, il 65enne di Conversano, podista e per anni presidente di «Avis in corsa» spirato in ospedale a seguito dei gravi traumi riportati nell’incidente tra il suo scooter e la moto di Nicola Silvestri, 40enne di Conversano, avvenuto lunedì mattina sul bivio per San Vito a Polignano a Mare e sul quale la Procura ha aperto un fascicolo, finora senza indagati. Le condizioni del podista apparvero subito gravi. Trasferito con codice rosso al San Giacomo di Monopoli, è spirato per arresto cardiocircolatorio. La notizia del suo decesso è stata accolta con sgomento in città. Gigante era molto conosciuto per la sua attività sportiva, per quella di dirigente della sezione podistica dell’associazione dei donatori di sangue e per il suo lavoro nell’ufficio Patrimonio del Comune di Conversano. Gigante era un runner di razza e si stava preparando alla maratona del 19 settembre a Roma. Gara che però non potrà disputare. Tra i tantissimi messaggi di cordoglio, quello espresso dal sindaco Giuseppe Lovascio a nome della città: “Raffaele Gigante era un impiegato comunale esemplare, uno sportivo, mancherà davvero a tutti». (s.e.o.l.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: