Conversano, presentato corso in Digital Human Resource Management

CONVERSANO La presentazione del corso in “Digital human resource management” è la prima tra le iniziative promosse a Conversano da Lumsa con la collaborazione di aziende innovative, spin off universitari, associazione industriali promotrici di un network capace di connettere la Puglia con la Cina, gli Stati Uniti, l’Europa e la Gran Bretagna. È questo il progetto presentato ieri nella convention in webinar. Un modo per avvicinare il mondo del lavoro a quello accademico per preparare prima gli studenti. Il secondo obiettivo è l’internazionalizzazione con attività online. Un punto d’incontro, quindi, che attiri studenti dall’estero ma anche dedicato ai ragazzi del territorio che possano scegliere corsi di laurea innovativi come le imprese digitali, l’aerospazio, la telemedicina e l’ecologia senza investire patrimoni.
L’obiettivo è di arrivare a 1000 studenti in 3 anni a cui poi si aggiungeranno altre migliaia di studenti nel mondo. «La Puglia è una regione molto speciale – riporta la nota stampa – ha caratteristiche uniche e un potenziale parzialmente inespresso. Il barese in senso più generale, ha le caratteristiche per diventare un polo di interesse internazionale. La ricchezza del territorio, la sua storia e concretamente la propria posizione logistica, la predispongono a poter accogliere un pubblico internazionale, che però, deve essere correttamente veicolato da progetti di rilievo e valore che consentano a questo stesso pubblico di potere avere l’opportunità di conoscerla».
La formazione non è solo un’opportunità di business. «Ci pone davanti a moltissime opportunità di crescita imprenditoriale, di investimento. Tutto questo però deve essere fondato sull’attenzione incessante nei confronti del mutamento dei mercati e la volontà di anticiparne i bisogni, in modo da poter preparare proprio quei cittadini a diventarne i protagonisti attivi. La necessità quindi di avere una visione che metta lo sviluppo dello studente, come del professionista, al centro delle nostre mission aziendali non può essere semplicemente relegata ad essere una fredda attività aziendale. Non so se ci voglia quindi una vocazione ma sono sicuro che ci vogliano passione e determinazione. Abbiamo iniziato questo percorso un anno fa e ora vediamo concretizzarsi il progetto. Un hub pronto a dialogare sempre con il mondo delle imprese, Politecnico e Università».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: