Arrestato assessore, avrebbe intascato tangente 5mila euro

Avrebbe preteso e intascato una tangente di 5mila euro dal titolare della ditta che si occupa della raccolta rifiuti a Grumo Appula (Bari), minacciando l’interruzione della collaborazione con il Comune se non avesse pagato o garantito assunzioni. Con l’accusa di estorsione i Carabinieri hanno arrestato in flagranza l’assessore comunale di Grumo Appula, il trentenne N.L. e il costruttore edile V.P., 34 anni, considerato suo complice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: