Vandali a Castellana, rimosso spray da chiesa bizantina

CASTELLANA GROTTE – Avevano deturpato con lo spray un monumento antico. Ieri, a ben 4 anni dall’atto vandalico opera di ignoti, la chiesa rurale di San Bartolomeo, è stata restituita all’antico splendore con un intervento di ripulitura delle antiche mura. “Il recupero del monumento ed il ripristino delle sue condizioni originarie – sottolinea il primo cittadino di Castellana Grotte, Francesco De Ruvo – è avvenuto in tempi piuttosto lunghi perché trattandosi di un bene storico ed architettonico la burocrazia ha giocato la sua parte. In ogni caso, quanto avvenuto è un monito affinché ci sia amore, rispetto e senso civico di fronte ai beni pubblici che sono anche di grande valore storico come nel caso del Tempietto di San Bartolomeo. Speriamo che episodi del genere non si ripetano più e che la comunità castellanese sia fiera del proprio patrimonio culturale e sappia proteggerlo sempre”. “Oggi – commenta l’assessore al Patrimonio Vanni Sansonetti – è stato restituito alla pubblica fruizione un bellissimo tempietto che secondo gli storici sarebbe bizantino, testimonianza fra le più importanti del territorio”. La chiesa che sorge nelle vicinanze di una palude e si trova in aperta campagna, a 5 chilometri dal centro. Le fonti storiche fanno risalire la sua costruzione al Medioevo (1200).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: