Putignano, lo Sparks Festival nel ricordo di Andrea Mi

Lo spettacolo riparte da dove ci si era fermati: ogg 28 agosto vede finalmente la luce l’VIII edizione di SPARKS Festival: due giorni di musica contemporanea da vivere immersi nello scenario unico del Parco Grotte di Putignano (BA), nel cuore della Murgia barese, una delle zone più affascinanti e ricche di tradizioni della Puglia. Le misure restrittive post-pandemia dell’estate del 2020 avevano costretto l’Associazione SPARKS a mettere in standby un’edizione già calibrata fin nei minimi dettagli. La promessa di rivedersi dodici mesi dopo diventa adesso realtà, con una manifestazione che si presenta in linea con l’identità di sempre del festival, puntando ad essere sicura e godibile per tutto il pubblico.
Alla ricerca di nuovi suoni, nuove forme di vita, nuovi stimoli. Push the tempo è il tema che caratterizza questa edizione, in linea con il concetto di forzare il tempo, ricercare, andare oltre. Come nel nastro del matematico Möbius, presente nell’artwork di questa edizione, dove il tempo è un’illusione e può essere piegato a favore di una visione della vita priva di costrizioni temporali e ideologiche. La lineup che riempirà le due giornate si rivela ricca di ospiti provenienti da tutto il mondo. Tra i protagonisti della giornata di sabato 28 agosto ci sono gli olandesi The Mauskovic Dance Band, gruppo che raccoglie l’eredità della musica psichedelica afro-latina anni ’70 e ’80, declinandola in chiave contemporanea e localizzandola nel crocevia di suoni e culture della loro città, Amsterdam. Assieme a loro sul palco Dengue Dengue Dengue, il progetto dei peruviani Felipe Salmon e Rafael Pereira, tra tropical bass, electro cumbia, sound futuristico e visual stupefacenti, e Khalab, alias Raffaele Costantino, produttore e DJ, ma anche voce radiofonica tra le più stimate del nostro paese, il cui lavoro di ricerca si innesta nel solco di una passione per i suoni black e per una visione afrofuturista della musica. Accanto a loro il dj-set di Cloud Danko, tra spiritual jazz e afrobeat, e la selezione musicale a cura di Radio JP.
Accanto alla musica trovano spazio altre esperienze artistiche, l’area fumetto e letteratura a cura di Libreria Lik & Lak e le visite guidate alla Grotta del Trullo. Il festival è organizzato dall’associazione Sparks con il patrocinio della Regione Puglia e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano, ed ha tra i suoi partner: Bass Culture, Indie rocket Festival, Coopera, Radio JP, Libreria Lik & Lak. Sparks Festival celebra il ricordo di una persona speciale: Andrea Mi, da sempre fondamentale nella definizione di traiettorie artistiche e visioni della manifestazione. La musica suonerà ancora più forte nel suo ricordo.
ANDREA MI IN UNA FOTO LOCANDINA DI REPERTORIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: