Vittoria Matarrese nel comitato Conversano Capitale della Cultura 2024

CONVERSANO Vittoria Matarrese, direttrice del Palais de Tokyo a Parigi e figura tra le più prestigiose in campo culturale in Francia, dove è stata nominata Cavaliere per meriti culturali della Repubblica Francese, è la figura di spicco inserita dall’amministrazione comunale nel comitato promotore locale che dovrà occuparsi della candidatura di Conversano a Capitale Italiana della Cultura 2024. Architetto, giornalista, manager culturale, Vicky vive da 30 anni a Parigi dove dirige il prestigioso museo d’arte contemporanea. Per la candidatura conversanese si tratta senza dubbio di una “freccia nell’arco delle possibilità” di vincere questa vera competizione con le altre città candidate.
Vittoria Matarrese verrà affiancata da altri esponenti, rappresentativi di vari settori, dal turismo alla ristorazione (lo che di cucina Antonello Magistà del ristorante stellato Pashà di Conversano e presidente regionale di Fiepet Confesercenti), alle professioni (l’odontotecnico ed ex assessore comunale alla cultura Enzo Marzionne). Tre i giornalisti: il nocese da anni trapiantato a Roma Paolo Messa (“Formiche.net”, cda Rai e Agenzia Leonardo), la sua consorte Anna Maria Laricchiuta (conversanese, da anni nella capitale dove lavora al Tg2 della Rai) e Ylenia Berardi (ex collaboratrice di Messa a “Formiche”, ora in General Electric dopo una esperienza in Rai). Domingo Judice, amministratore di Brainpull, è il punto di riferimento per la parte digitale, dell’innovazione e del mkt. Il raccordo con l’università sarà curato dalla conversanese Carmela Ventrella, docente di Diritto ecclesiastico e canonico al Dipartimento di Giurisprudenza di Bari. La candidatura sarà sostenuta dalla produzione di un video-documentario e la garanzia di un documento ben prodotto la fornisce Gennaro Nunziante, il regista e sceneggiatore barese che ha firmato le pellicole di maggior successo di Checco Zalone. Nunziante è molto legato a Conversano. Nella città ha mosso i primi passi nell’emittente locale. L’istituzione locale ed i beni culturali saranno invece rappresentati dal sindaco e dall’assessora alla cultura, Giuseppe Lovascio e Caterina Sportelli, e dal direttore dell’Agenzia regionale del Demanio Vincenzo Capobianco, di Polignano a Mare.
I COMPITI DEL COMITATO
“Dato il loro profilo imprenditoriale e manageriale – sottolinea l’amministrazione comunale di Conversano, che stasera alle 18,30 presenterà la “squadra” nella Pinacoteca del Castello – i componenti del comitato promotore offriranno una direzione strategica per l’individuazione degli strumenti necessari per avviare il percorso di partecipazione e l’elaborazione del dossier finale. La volontà del comitato promotore, di concerto con l’amministrazione, costituirà il consiglio direttivo che si occuperà di individuare e incaricare materialmente i professionisti come previsto dallo statuto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: