Discarica Martucci, domani sit-in presso la Regione Puglia

Domani 24 novembre, alle ore 12:00, la V Commissione Consiliare si riunisce per deliberare il nuovo piano regionale dei rifiuti e decidere il destino di Martucci. Abbiamo in tutti i modi cercato di spiegare non le ragioni, ma l’urgenza e l’obbligatorietà di liberare la contrada Martucci da ogni attività legata al ciclo dei rifiuti, certificata da dati e risultati scientifici, sanciti da organismi tecnici e terzi, sullo stato di inquinamento diffuso delle aree e, conseguentemente, di danno ambientale, ex art. 300 c.2 lettera b.

Le comunità locali, assieme alle amministrazioni pubbliche dei Comuni di Mola, Conversano, Rutigliano e Polignano, sono in agitazione permanente per far valere le proprie rimostranze e hanno nel tempo prodotto documenti, deliberazioni, prove del degrado e contaminazione di quei territori, che subiscono da oltre 40 anni, e non si fermeranno certo di fronte all’eventuale ottusità degli organi regionali, investendo, se del caso, anche gli organi giudiziari.

Un coordinamento di associazioni, movimenti, categorie professionali e cittadini, affiancati dalle pubbliche amministrazioni locali, sta promuovendo una serie di manifestazioni e di coinvolgimento popolare per sollecitare alla mobilitazione per mettere la parola fine ad un incubo che dura da troppo tempo.

Una sottoscrizione popolare, certificata, in tal senso, nel giro di pochi giorni, ha già superato largamente il migliaio di firme, ma non sarà l’unica iniziativa che condurremo.

Confidiamo, pertanto, nella capacità dei consiglieri regionali di accogliere questo nuovo invito e pertanto domani 24 novembre terremo un sit in nei pressi della Regione, a partire dalle ore 11.30.

Per il coordinamento di associazioni e movimenti di Mola, Conversano, Rutigliano e Polignano

Associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”

Il Presidente
dott. Vittorio Farella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: