“A brick for Nick” al Museo Civico di Bari

Si è tenuta ieri mattina l’inaugurazione della mostra “A brick for Nick”, allestita nel Museo civico ad esito dell’omonimo contest dedicato agli appassionati dei celebri mattoncini danesi realizzato nelle scorse settimane in collaborazione con l’associazione PugliaBrick e con il contributo dell’assessorato comunale alle Culture.

Da ieri e fino al prossimo 9 gennaio i visitatori potranno perciò ammirare il San Nicola di circa due metri di altezza composto da 60mila mattoncini colorati, progettato e realizzato da Riccardo Zangelmi, primo e unico Lego© certified professional italiano.

Per l’occasione in esposizione anche le opere di Bernardo Marco Costantino, Daniel Fiacchini, Antonio Migliardi e Paolo Tupputi, selezionate nell’ambito dello stesso contest.

“Il senso di appartenenza ad un gruppo o ad una comunità – ha commentato l’assessora alle Culture Ines Pierucci – è una motivazione potente che spinge le persone a prendere parte a processi di costruzione collettiva. Il progetto Brick for Nick ha perseguito questo obiettivo, scegliendo la figura di San Nicola, da sempre al centro delle culture di tutto il mondo”.

All’inaugurazione sono intervenute anche le assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone, e al Welfare, Francesca Bottalico.

Durante le giornate di esposizione, bambini e adulti potranno inoltre partecipare a diverse attività in programma, tra cui laboratori di costruzione con i mattoncini, a cura dell’associazione PugliaBrick, cacce al tesoro in città, a cura della cooperativa Fleet Save, e letture animate, in collaborazione con la rete Bari Social Book dell’assessorato comunale al Welfare. Il Museo ospiterà inoltre l’esposizione dei lavori di fine laboratorio “Lego® Play”, realizzati presso il Punto Luce Bari di Bari vecchia, una progettualità nazionale di Save the Children Italia, realizzata dall’Aps Mama Happy – Centro Servizi Famiglie Accoglienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: