Gioia, rifiuti differenziati male, partono le multe

di ANTONELLA CAMPAGNA – In occasione della presentazione del nuovo servizio di igiene urbana del Comune di Gioia del Colle, l’assessore all’ambiente ha sottolineato che ci sarebbero state iniziative di sensibilizzazione sul corretto conferimento dei rifiuti ed il contrasto all’abbandono degli stessi. In merito alla sensibilizzazione, molti si aspettavano che venisse dapprima ripresa l’iniziativa che avrebbe dovuto vedere gli operatori lasciare un avviso di non conformità, apponendo dei bollini sui mastelli e successivamente avvisare gli organi di controllo; un programma di educazione e formazione mai entrato completamente a regime. E, invece, sono arrivate le multe. Con un post pubblico su Facebook, il signor Antonello Bianco ha raccontato nel dettaglio la sua vicenda, accaduta alle dieci di sera quando hanno citofonato a casa sua i vigili urbani per elevargli una sanzione a seguito dell’accertato mal conferimento. Nel mastello dell’indifferenziata, racconta, è stata trovata una scatoletta di plastica e le bucce di un mandarino. Ciò che contesta non è la sanzione ma i modi adottati dagli organi di controllo, scrive: “Domani pagherò la multa, certo, ho sbagliato e pago. Giusto. Ma i toni e anche l’incompetenza degli addetti nel contestare alcuni conferimenti (eh sì, mi sono letto il Dizionario dei rifiuti pubblicato sul sito della Navita) li trovo inaccettabili. E intanto arrugginite lavatrici ci spiano dai loro oblò nel silenzio delle campagne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: