Mola di Bari, al Teatro Angioino “Kedda dì”

Sabato 15 Gennaio 2022 alle h.21, nell’ambito della XXI Stagione di Prosa del teatro Angioino di Mola di Bari,  con la direzione artistica di Francesco Capotorto,

 la COMPAGNIA VENTISETTEUNDICISETTANTANOVE (Bari) presenta

“Kedda dì”

scritto e diretto da N. Sciacqua regia Jacopo Selicati

Un racconto la cui tradizione si mescola con la modernità suscitando sorrisi, ricordi, stupori e commozione. Una ragazza di nome Lucia diventa mamma e nonna di ciascuno di noi. E un giorno all’anno ripenseremo a questa vecchia ragazza.

 Una storia antica raccontata con il vero dialetto della tradizione barese. Riannodare i fili con la nostra lingua, martoriata e privata della sua musicalità e della sua poesia per diventare sempre di più folklore senza senso. Questo è il compito che si propone lo spettacolo.
La tradizione tocca la modernità e vi si mescola in una storia che vi farà sorridere, ricordare, ma anche stupire e commuovere, perdere e riconoscere nella umanità di Lucia che diventa mamma e nonna di ciascuno di noi.
Perché Lucia ha lasciato un diario in cui si racconta, in cui racconta i suoi tempi e la sua vita, una vita che si intreccia a quella di tutti, una vita che non dimenticherete più. E un giorno all’anno sicuramente ripenserete a questa vecchia ragazza che, in fondo, non ci ha mai lasciato.

Con voce dolce e penna verace

senza alcun’ombra di bugia

canterò, colma d’amor tenace

la storia della bellissima Lucia.

In Terra di Bari le antiche maledizioni solitamente affiorano alla memoria con il titolo di questo  poema – Kedda dì – (quel giorno). Proprio quello in cui accade un fenomeno inaspettato.

Per informazioni e prenotazioni, il botteghino del teatro Angioino in via Silvio Pellico n.7 in Mola di Bari è aperto tutti i venerdì, sabato e domenica dalle ore 18.30 alle ore 20,30 tel.0804713061.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: