Il saluto di Emanuele Caputo, Presidente del Consiglio Comunale di Castellana Grotte dal 2017 al 2022

Emanuele Caputo, Presidente del Consiglio Comunale di Castellana Grotte dal 2017 al 2022 in una nota afferma: «Un lustro passato in un soffio, un’occasione vissuta con l’inquietudine di chi non voleva assolutamente perderla, un’esperienza di semina con i frutti probabilmente ancora da raccogliere. Cinque anni trascorsi con il carico di responsabilità di un incarico, quello di presidente del consiglio comunale, gravoso e allo stesso tempo onorevole che spero di aver assolto al meglio nel solco dell’impegno, incentrato sulla trasparenza e sull’uguaglianza, assunto il 24 luglio del 2017».

Prosegue Caputo: «A bocce ferme, dopo la sbornia adrenalica di una campagna elettorale piuttosto arida per via dell’evidente ritardo con cui è iniziata, sento la necessità di trasferire alcune emozioni ai castellanesi che in questi anni hanno mostrato tutto il loro rispetto e vicinanza».

Dichiara Caputo: «Non sono stati anni semplici, probabilmente non lo saranno neanche quelli a venire, ma lo sarebbero stati ancora di più senza l’impegno di tutti quelli che hanno lavorato nell’interesse collettivo. Mi riferisco – con l’auspicio di non dimenticare nessuno – alle donne e agli uomini che mi hanno onorato della loro presenza e, in particolar modo, coloro che hanno dimostrato reciproca stima. Dal primo cittadino Francesco De Ruvo, con il quale non sono mancati duri scontri ma neanche il leale e reciproco rispetto per i rispettivi ruoli assunti, ai componenti delle giunte comunali; dai vicepresidenti Francesco Valente e Gianluca Primavera ai colleghi consiglieri; dai segretari comunali Caterina Binetti e Francesco Mancini, che hanno profuso ogni sforzo per far fronte alle mille difficoltà alla colonna portante dell’ufficio, ai responsabili di settore; da tutti i dipendenti comunali alla colonna portante dell’ufficio di presidenza: la signora Dina Notarangelo che per cinque anni ha dovuto sopportare l’estro e le intemperie di un presidente “iperattivo”. A lei vanno i simbolici auguri – estesi all’intera comunità – di trovare un successore più “tranquillo” e capace di sentire la bellezza di un ruolo probabilmente tanto entusiasmante quanto gravoso e che spero di consegnare al meglio».

Afferma Caputo: «In questi anni in cui ho cercato di far fronte alle difficoltà insite nel ruolo contemplando la necessità di dar voce al movimento politico rappresentato in consiglio, il movimento “Insieme CambiAmo Castellana” evolutosi nel corso dell’ultima campagna elettorale in “CambiAmo Castellana”, forza propulsiva del tentativo progressista di dare una reale svolta alla comunità attraverso l’impegno di persone pregevoli che hanno supportato senza risparmiarsi la candidatura dell’inesauribile e coraggiosa Cinzia Valerio che, da consigliera eletta per la terza legislatura consecutiva, avrà l’onere di rappresentare nella massima assemblea cittadina la coalizione “Castellana Vale”».

Prosegue: «Una coalizione che da questo risultato, a suo modo sorprendente, dovrà ripartire in un’azione attiva e determinata descritta da un programma amministrativo ambizioso ed inclusivo. Una coalizione che ha letteralmente lanciato giovani e promettenti figure di spicco del panorama politico cittadino, cittadini attivi che germoglieranno nei prossimi mesi attraverso ogni iniziativa utile a risvegliare una comunità politicamente assopita ed anestetizzata da evidenti alleanze di potere».

Conclude: «Il senso di responsabilità istituzionale si trasforma così in un senso di responsabilità politica e “Castellana Vale” dimostrerà che l’impegno, la passione e l’amore per tutta la comunità sono principi per i quali “Vale” la pena non lesinare alcuno sforzo per mettere in atto il necessario e migliorativo cambiamento. “Da mo’ Vale!»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: