Monopoli: alla Chiesa di San Francesco da Paola arriva il Quadro della Madonna del Rosario di Pompei

Madonna di PompeiGrandi preparativi fervono alla Chiesa di San Francesco da Paola in Monopoli perchè il prossimo giovedì 14 gennaio arriva il Quadro della Madonna del Rosario di Pompei. La devozione alla Vergine del Rosario nella cittadina di Pompei risale all’arrivo, come amministratore dei beni della contessa Marianna Farnararo vedova De Fusco (originaria di Monopoli) dell’avvocato Bartolo Longo, tornato alla fede dopo un lungo periodo di crisi. Per offrire un riscatto civile e morale a popolazioni abbandonate da secoli nella loro miseria, decise di propagare la preghiera del Rosario. Per questo scopo, ricevette in dono un quadro raffigurante la Madonna in trono con Gesù Bambino sulle ginocchia, in atto di consegnare la corona del Rosario a santa Caterina da Siena e a san Domenico di Guzman. Il dipinto, inizialmente conservato nella piccola chiesa parrocchiale, fu poi trasferito nella nuova chiesa, in seguito diventata Santuario e Basilica Pontificia.

“L’icona della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei presenta l’immagine della Madonna in trono con Gesùin braccio: ai suoi piedi San Domenico e Santa Caterina da Siena. La Vergine reca nella mano sinistra la corona del Rosario che porge a Santa Caterina, mentre Gesù, poggiato sulla sua gamba destra, la porge a San Domenico. In questo quadro si possono riconoscere tre grandi spazi. Lo spazio in alto, nel quale l’umile ma solenne figura di Maria in trono invita la Chiesa a portarsi verso il mistero della Trinità. Lo spazio in basso è quello della Chiesa, il corpo mistico, la famiglia che ha in Gesù il suo capo, nello Spirito il suo vincolo, in Maria il suo membro eminente e la sua Madre. Lo spazio laterale, rappresentato dagli archi, porta al mondo, alla storia, verso cui la Chiesa ha il debito di essere “sacramento”, offrendo il servizio dell’annuncio evangelico per la costruzione di una degna città dell’uomo. La via che unisce questi spazi è il Rosario, sintesi orante della scrittura, posta quasi come fondamento ai piedi del trono, e consegnato dal Figlio e dalla Madre come via di meditazione e assimilazione del Mistero. Quest’icona fu data a Bartolo Longo da Suor Maria Concetta De Litala, del Convento del Rosariello a Porta Medina di Napoli. La religiosa l’aveva tenuta in custodia da padre Alberto Radente, confessore del Beato. Per trasportarlo a Pompei, il Longo l’affidò al carrettiere Angelo Tortora che, avvoltala in un lenzuolo, l’appoggiò su di un carro di letame. Era il 13 novembre 1875, data di nascita della Nuova Pompei, ricordata ogni anno come una giornata di preghiera, durante la quale i fedeli, ammessi alla venerazione diretta del Quadro, affidano alla Vergine le loro speranze.” (dal sito: www.santuario.it)

Programma:

Giovedì 14 GENNAIO

Ore 18.00: arrivo del Quadro della Madonna del Rosario di Pompei presso la piazza antistante il convento. Liturgia di Accoglienza.

Ore 19.00: Concelebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Pompei S.E. Mons. TOMMASO CAPUTO.

Ore 21, 30 proiezione del CD: Pompei la Valle dei Miracoli. Ore 22, 30 Esame di coscienza e Buona Notte Maria.

Venerdì 15 GENNAIO

Ore 7.30: Celebrazione delle lodi, Rosario di Pompei: misteri del gaudio e S. Messa del Beato Bartolo Longo.

Ore 09.30 – 11.00: In Chiesa Confessioni.

Ore 11.00: Santo Rosario di Pompei: misteri della luce.

Ore 12.00: Supplica alla Madonna.

Ore 18.00: Santo Rosario di Pompei: misteri del dolore.

Ore 19.00 S. Messa del Beato Bartolo Longo.

Ore 21.30: Santo Rosario di Pompei per e con le famiglie: misteri della gloria. Rinnovo delle promesse matrimoniali e benedizione dei fidanzati.

Ore 22.30: Esame di coscienza e Buona Notte Maria.

Sabato 16 GENNAIO

Ore 7.30: Celebrazione delle Lodi, Rosario di Pompei: misteri del gaudio e S. Messa delle B.V. del santo Rosario.

Ore 09.30 – 11.00: In Chiesa Confessioni.

Ore 11.00: Santo Rosario di Pompei: misteri della luce

Ore 12.00: Supplica alla Madonna.

Ore 16.00: Incontro con tutti i ragazzi del catechismo.

Ore 18: Santo Rosario di Pompei misteri del dolore.

Ore 19: Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. DOMENICO PADOVANO, Vescovo di Conversano-Monopoli.

Ore 21.30 Rosario di Pompei per la PACE UNIVERSALE: misteri della gloria.

Ore 22.30: Esame di coscienza e Buona notte Maria.

Domenica 17 GENNAIO

Ore 8: S. Messa presieduta da P. GIOVANNI LARICCHIA, vicario parrocchiale.

Ore 9: Rosario di Pompei: misteri della gioia. In Chiesa Confessioni.

Ore 10 Concelebrazione Eucaristica presieduta da P. GIUSEPPE DIMAGGIO, Guardiano e Parroco.

Ore 11 Santo Rosario di Pompei: misteri della gloria.

Ore 12 Supplica alla Madonna. Saluto e partenza.

Marcella Dibello

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: